Banner cavalli animali d'affazione

CONDOMINIO, SI' DELLA CAMERA ALLA "DEREGULATION" PDL PER CANI E GATTI

Giovedì, 27 Settembre 2012

"Grande soddisfazione" dell'ex ministro Brambilla

CONDOMINIO, SI' DELLA CAMERA ALLA
L'aula della Camera ha approvato questa mattina l'articolo 16 della riforma del condominio degli edifici, dove il testo introdotto con un emendamento del Pdl stabilisce che "le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici". Con questa scelta, spiega l'ex ministro Michela Vittoria Brambilla, "viene finalmente esclusa la possibilità di imporre al proprietario una limitazione che davvero non aveva alcuna ragione d'essere. A questo punto – prosegue - mi auguro un rapido passaggio in Senato, per trasformare il testo in legge. Lo considero un altro passo avanti a tutela dei milioni di cittadini che convivono con animali domestici e che d'ora in poi potranno farlo senza rischiare di incorrere in assurdi tentativi di limitare la loro libertà e la serena convivenza con quelli che sono ormai diventati, a tutti gli effetti, componenti della famiglia".
"Questo 'vietato vietare' è un nuovo, concreto passo per porre fine a una discriminazione contro chi vive con animali domestici, una battaglia che per il diritto di proprietà sulle case aveva già visto schierarsi la Giurisprudenza, ma che vedeva ancora ben organizzata un vera e proprio animalofobia da condominio - ha detto Gianluca Felicetti, presidente della Lav – di fatto questo nuovo principio legislativo assicura anche la fine delle cause per il passaggio nelle scale e l'utilizzo degli ascensori da parte dei quattro zampe, una pace sociale che dovrà essere rispettata da tutti, senza alcun dubbio interpretativo".
Naturalmente rimangono tutte le forme di tutela civile e penale che l'ordinamento già prevede a favore di coloro che concretamente subiscano un danno dall'animale (inquinamento acustico, problemi igienico-sanitari certificati, per esempio). L'approvazione di questa nuova legge, nel contempo, fa venir meno inutili controversie giuridiche, con grande vantaggio per la cosiddetta "macchina della giustizia".
La Lav, infine, pubblica anche la lista dei deputati che, come da verbali online della Camera, si sono opposti con interventi nelle commissioni all'approvazione della nuova positiva norma a tutela di animali e famiglie: Anna Margherita Miotto, Luciana Pedoto, Gino Bucchino (Pd); Carla Castellani, Mariella Bocciardo, Carmelo Porcu (Pdl); Donato Renato Mosella (Api).

Commenti (55)

  • bertilla

    bertilla

    28 Settembre 2012 at 12:32 |
    FINALMENTE!!!
    Viva la civiltà.
  • Daniela

    Daniela

    28 Settembre 2012 at 14:10 |
    Hai ragione,Bertilla, viva la civiltà,ma che civiltà sia anche da parte degli inquilini,perchè purtroppo ne conosco tanti che cominciano con chiedere il permesso per un gattino o un cagnolino e nel tempo i gattini diventano sei,i cagnolini diventano due o tre, e non ti dico la puzza e il disagio degli altri condomini,e il brutto vivere di quelle bestiole.La proposta di legge mi trova assolutamente favorevole,ho anch'io un gattone meraviglioso in casa, ma si deve limitare il numero.So che può sembrare crudele,ma se si chiede un animale da compagnia non può diventare un allevamento di animali magari in 50mq.
    • daniela

      daniela

      28 Settembre 2012 at 18:26 |
      cara daniela,il numero da limitare? scusami perchè? viene limitato il numero delle persone che possono abitare insieme? non mi pare....Se gli animali vengono tenuti bene,nel pulito e sono educati...dove sta il problema? ti è mai capitato di avere dei vicini con bambini urlanti a qualsiasi ora del giorno e della notte? non è il numero il problema,ma solo l'educazione..sia degli animali che degli esseri umani
      vado spesso al ristorante con tre o quattro dei miei cani e credimi,che non li vedi e non li senti..Invece molti bambini spesso urlano e fanno macello,senza che i genitori si attivino per impedirlo. E molto spesso in case dove non esistono animali,l'igiene manca e non poco...
      Indi conditio sine qua non è la civiltà...
      ciao,daniela
      • Francesca

        Francesca

        30 Settembre 2012 at 12:34 |
        Ciao Daniela,
        sono pienamente daccordo con te, nulla da aggiungere al tuo commento.
        Complimenti per la tua chiarezza.
      • Annamaria

        Annamaria

        01 Ottobre 2012 at 12:21 |
        e x daniela: HIP HIP URRAH!!!!
        Io ho 3 cani e 5 gatti......tutti salvati da abbandoni, sevizie e terremoti ultimi vari.....avrei dovuto dire ai loro occhi imploranti: sorry, solo uno di voi perchè "Daniela" dice che uno basta e avanza? MA VAAAAAAA!!!!!
    • anna

      anna

      28 Settembre 2012 at 18:49 |
      in alcuni condomini esistono persone con il fiato che puzza e si sente a due metri di distanza.Per non parlare degli "odori" che escono dalle cucine e "appestano"le scale condominiali ed anche gli altri appartamenti. Ho 3 cani vivo in condominio e nessuno si è mai lamentato, perchè i miei cani sono puliti e ben educati. Se chi ha cani è educato lo sono anche i suoi animali!!!!!!
      • Antonella

        Antonella

        29 Settembre 2012 at 08:03 |
        Hai proprio ragione. C'è un sacco di gente che fa più danni e rumori dei cani....e poi ci sono condomini che fanno dei veri e propri dispetti per fare abbaiare i cani,è successo anche a me che la ex vicina di casa, sbatteva apposta i suoi tappeti davanti al mio poggiolo dove tranquilli erano i miei cani...e loro...per forza abbaiavano....
      • uomo sensibile

        uomo sensibile

        29 Settembre 2012 at 09:43 |
        Grande signora Anna , ha il mio plaso, viva gli animali!!
    • uomo sensibile

      uomo sensibile

      29 Settembre 2012 at 09:39 |
      Signora Daniela, a volte prendi un gattino e poi ne vedi un altro vicino alla spazzatura, un altro abbandonato per strata, con il rischio che possa fare una brutta fine e aumentano. Come si fa a dire che devi avere un solo gatto o cane? è come dire ad una donna di fare un solo figlio. Ma si rende conto? Gli animali sono esseri viventi come lei, senza offesa . Per la puzza, si è mai chiesta quanto puzzano gli esseri umani? Io credo che certi gatti e cani siano piu' puliti di alcuni esseri viventi che tanto parlano bene e non di meno razzolano male.
    • Sarita

      Sarita

      29 Settembre 2012 at 11:18 |
      Puzza e disagio? ha proprio ragione, nell'appartamento sotto al mio abita una famiglia dell'est, l'odore di soffritto e di cipolla comincia alle 7 del mattino, l'ascensore quando salgono loro è inavvicinabile dall'odore che lasciano... e mi vieni a parlare di gatti che fanno puzza??? ma di che???
      Ho avuto anche dei cinesi che facevano seccare il pesce nella terrazza... e vogliamo parlare degli indiani con quell'odore di aglio e spezie, e consideriamo che loro non usano lavarsi i denti e abbiamo il quadro completo. I loro bambini gridano e loro li lasciano gridare... allucinante :(
      Le auguro qualcuna di queste famiglie in qualità di vicino di casa, almeno anche lei avrà la possibilità di integrarsi con... "altre culture" che non sono quelle "animali"...
    • LIDIA

      LIDIA

      29 Settembre 2012 at 14:01 |
      Scusa Daniela se parliamo tutti con te a livello critico.. ma hai dato l'opportunità di esporre delle tematiche...
      Vorrei aggiungere anche.. a livello "Etologico"..
      che per quanto noi umani possiamo dare amore e affetto ai nostri animali..
      La relazione sociale che hanno con quelli della propria specie non si può sostituire..
      Ogni animale.. di qualunque specie "sociale".. (eccetto alcuni.. che in natura e per natura sono veramente solitari e s'incontrano solo per gli accoppiamenti).. Dovrebbe vivere con uno della propria specie... 2 gatti... 2 cani.. 2 pappagalli.. 2 pecore.. 2 cavalli ecc..
      "Snaturalizzare" l'animale (una cosa che gli umani sanno fare tanto bene) è veramente una crudeltà...
      Tu pensi che il tuo gatto sia felicissimo da solo.. e se portassi un altro gatto.. all'inizio gli darebbe un sacco di botte.. o lo ignorerebbe..
      Ma fagli prendere "l'odore del branco" (cioè casa) e vedi cosa succede... vedi...
      Vedrai finalmente (se non è anziano) giocare a rincorrersi.. fare agguati.. dormire insieme..
      Recupererà il linguaggio visivo e corporeo.. tutte cose che con te può usare solo minimamente..
      Chissà se avrai compreso questa cosa importante... (importante per il tuo Gatto)..
      • Annamaria

        Annamaria

        01 Ottobre 2012 at 12:25 |
        uomo sensibile, applauso e bacio per te!!!
        sei veramente sensibile, contenta di sapere che esistono anora uomini così ;-)
      • Annamaria

        Annamaria

        01 Ottobre 2012 at 12:28 |
        Lidia, tanto di cappello.....la stamperei su alcuni siti animalisti questa tua risposta, grande!!!
    • daniela

      daniela

      26 Dicembre 2012 at 15:37 |
      cara daniela,il problema non è il numero ma la civiltà di chi li possiede. Il numero di animali domastici da detenere è dato dal comune. Se iul comune non dà una regola,se ne possono tenere quanti se ne vogluono,sempre rispettando però le regole della pulizia e dell'educazione data anche agli animali. vedi,ti è mai capitato di avere dei vicini con uno,,due,tre ragazzini maleducati? e gente che non pulisce e non si lava? ....meditate gente,meditate....Io ti posso dire che ho otto cani e un gatto....che oltre a essere molto eduvcati sono anche molto puliti...e rompono molto menop i cigliuoni loro di tante altre persone del circondario..con o senza figli. Sono andata fare degli esami in ospedale un po' di tempo fa...e mi sono accorta che l'infermiera..puzzava come una capra....STO PARLANDO DI OSPEDALE::::::::
  • patrizia

    patrizia

    28 Settembre 2012 at 14:35 |
    Finalmente un barlume di civiltà!
    Ringraziamo la Camera per l'ILLUMINAZIONE ricevuta!

    Poi vorrei ricordare che, nell'ambito di un condominio, giustamente tutti devono essere rispettati: umani ed animali.
    Ma badate bene al fatto che se un animale eccede i propri limiti, recando fastidio agli altri, non è MAI colpa del povero animaletto, ma del suo PROPRIETARIO che evidentemente non lo educa e non lo sà gestire.
    Quindi tutto parte sempre dall'Umano! E credetemi, parlo per esperienza diretta!
  • stefania e stefano

    stefania e stefano

    28 Settembre 2012 at 14:43 |
    BAUGIORNO A TUTTI FINALMENTE UN PO' DI PACE ANCHE PER CHI STA' IN CONDOMINIO PERO' RICORDATEVI DI EDUCARE BENE IL VS AMICO PELOSO E DI RACCOGLIERE LE DEIEZIONI CHE LASCIA NELLE PARTI COMUNI.
    • patrizia

      patrizia

      28 Settembre 2012 at 15:06 |
      Perfetto! Vorrei ribadire quanto ho già scritto:

      Se disagio c'è, è colpa dell'Umano!
  • Daniela

    Daniela

    28 Settembre 2012 at 14:45 |
    Noto che TUTTI parlano di UN animale: e condivido tutto. Proprio per questo la legge deve essere chiara e porre un limite al numero di animali consentiti in un appartamento,perchè per tanto un proprietario si impegni al massimo per educare un cucciolo,un conto è tenerne a bada 1 altro conto è doverne gestire 5 0 6. Non è più questione di educazione,è che diventa proprio ingestibile. Provate ad immaginare 5 0 6 cagnolini che abbaiano contemporaneamente:non è colpa loro,ma non è detto che altri inquilini debbano essere disturbati,e nemmenoil proprietario può pretendere di zittire le bestiole. Ci vuole proprio il buon senso ed il senso civico.Va bene un animale in casa,ma non di più.
    • AngelSidia

      AngelSidia

      28 Settembre 2012 at 16:39 |
      Io ho tre gatte: una di 13 anni, una di sei anni e una di sei mesi.
      La più piccola giocherebbe 24 ore di fila se potesse, devo farle sparire i suoi giochini per spingerla ad andare a dormire almeno otto ore.. XD

      La vecchietta invece è una vera rompipalle (:P) che si fa sentire indipendentemente dall'orario se ha qualcosa: fame, sete, voglia di coccole, o ha le palle girate perché da sdentata che si ritrova la piccola che la vorrebbe come insegnante di caccia, mentre lei gradisce impigrirsi sul letto fino a sera.

      Ti dico, di notte la mia "figlia di mezzo" e la terzogenita usano i mobili di casa come palestra per fare esercizio e certe volte ci fanno saltare all'improvviso dopo che si sono tirate dietro giacca, borsa e non so cos'altro.
      I nostri vicini hanno tutti almeno un gatto o un cane in casa, quindi ci comprendiamo subito al volo se sentiamo "qualcuno del palazzo che alza la voce".

      Tutto sta al buonsenso delle persone. Cercare di convivere bene con i nostro compagni animali fa si che certe situazioni di "disturbo" si annullino naturalmente.

      Così avviene un naturale processo di scrematura che tralascia solo quelli che mio marito chiama "I perenni scontenti", gente sola e costantemente iraconda con cui veramente pochi hanno voglia di avere a che farci.

      Il resto va da se. :)
    • uomo sensibile

      uomo sensibile

      29 Settembre 2012 at 09:56 |
      Signora Daniela, Lei continua inperterrita ad evidenzare le difficoltà dovute alla detenzione di piu cani. Ma lei o i suoi vicini quanti figli hanno? Se le dicessero che deve avere un solo figlio e gli altri portarli in orfanotrofio , come le sembrerebbe? Le dico pure che ci sono due mie vicine di casa che quando fanno sesso con i loro ragazzi ansimano ad alta voce (fingendo logicamente) e io mi devo sentire la cantilena che dure a volte anche ore. Cosa devo fare? Devo andare a dire alle signorine di abbassare la voce...? Sempre nel mio condominio ci sono delle famiglie che hanno piu figli che gridano , giocano con le palline di ferro, che saltano sul pavimento di giorno e notte, devo dire alle loro famiglie di portare via alcuni bambini perchè sono troppi? Ma si rende conto delle fregnacce che sta dicendo? Lo so, certi argomenti sono difficili da capire perchè è un fatto di sensibilità ma si sforzi un attimo di comprendere come sia difficile disfarsi di un animale che ti fa compagnia nei momenti tristi e felici.
      • Manuele

        Manuele

        29 Settembre 2012 at 11:21 |
        Deiezioni nelle parti comuni? ahahah! e quale cane le farebbe? quello è il suo territorio e non lo sporca di certo. Consulti qualsiasi comportamentalista e glielo confermerà!
      • Sarita

        Sarita

        29 Settembre 2012 at 11:24 |
        Giusto Uomo Sensibile! hai perfettamente ragione! disturbano molto di più i bambini degli animali!!! limitiamo il numero dei figli...!
        • Sarita

          Sarita

          29 Settembre 2012 at 11:34 |
          scusate, non mi permettono di mettere il link, quindi copioincollo dal Gazzettino di Venezia

          «Il vostro cagnolino non è vaccinato»:
          multati di tremila euro dalla Forestale
          Il bastardino era in Nevegal senza guinzaglio e i padroni, due coniugi di Oderzo in gita, non avevano il libretto sanitario
          di Simona Pacini
          BELLUNO - Non avrebbero mai immaginato che una tranquilla gita domenicale in Nevegal potesse concludersi in modo così amaro. E soprattutto che tutto ciò accadesse a causa del loro amato cagnolino, un bastardino di piccola taglia. La disavventura ha avuto come protagonisti due coniugi di Oderzo giunti domenica sul colle bellunese per una passeggiata al fresco.

          Per poter passeggiare in libertà sulle stradine intorno al centro della località turistica i due hanno deciso a un certo punto di sganciare il guinzaglio al cagnolino, che ha comunque continuato a camminare vicino ai suoi padroni. Sfortunatamente la coppia è incappata in un controllo degli agenti del Corpo forestale dello Stato che, ripresi i due perché il cane era senza guinzaglio, li hanno sanzionati con una multa di 3mila euro in quanto sprovvisti di libretto sanitario e della certificazione relativa al vaccino antirabbico.

          All’episodio hanno assistito anche un’amica della coppia e un medico proprietario di una casa sul Nevegal, che ha cercato di convincere i Forestali ad annullare la multa. Un amico è anche intervenuto anche presso l’assessore regionale Daniele Stival che, sentito il resoconto di quanto accaduto, ha dato ragione agli agenti che hanno rispettato la legge. Dal comando provinciale della Forestale di Belluno spiegano che la mancanza del certificato che attesti l’avvenuta vaccinazione antirabbica al seguito fa scattare la sanzione, molto pesante, come da legge regionale in materia. I padroni del cane possono presentare ricorso, ma l’esito dipenderà dal fatto che il cane fosse realmente vaccinato contro la rabbia. A Belluno si sono verificati diversi casi di rabbia silvestre per questo, per ragioni di sicurezza, è obbligatorio vaccinare tutti gli animali domestici che altrimenti non possono entrare né stazionare sul territorio.


          Venerdì 03 Agosto 2012
          • andrea

            andrea

            03 Ottobre 2012 at 11:07 |
            mi sembra piu che giusto cio' che le guardie forestali hanno contestato alla coppia,non capisco il xche di fare queste ''segnalazioni'' fatte apposta x chi sa quale motivo...il cane deve stare al guinzaglio ed avere il libretto sanitario in ordine punto...cose' si vuol,avere solo diritti poi quando si tratta dei dovere,quelli stanno bene dove sono?
          • andrea

            andrea

            03 Ottobre 2012 at 11:14 |
            mi sembra piu che giusto cio' che le guardie forestali hanno contestato alla coppia,non capisco il xche di fare queste ''segnalazioni'' fatte apposta x chi sa quale motivo...il cane deve stare al guinzaglio ed avere il libretto sanitario in ordine punto...cose' si vuol,avere solo diritti poi quando si tratta dei dovere,quelli stanno bene dove sono?
  • LIDIA

    LIDIA

    28 Settembre 2012 at 15:15 |
    RISPONDO A DANIELA..
    HO 3 CANI GRANDI E 6 GATTI...
    E QUELLA CHE Fà CHIASSO SONO IO... XD..
    NON è IL NUMERO DEGLI ANIMALI A STABILIRE IL CHIASSO.. è LO STILE DI VITA CHE SI APPORTA A LORO..
    SE UN ANIMALE NON ESCE PER "STANCARSI".. NON PER FARE IL GIRETTO DEL PALAZZO A GUINZAGLIO..
    AVRA' SEMPRE ENERGIA IN ECCESSO.. CHE SCARICHERA' ANCHE ABBAIANDO..
    IN NAUTRA.. IN LIBERTA'.. I "CANIDI" NON SONO COSì CHIASSOSI.. ANZI... SONO MOLTO SILENZIOSI..
    POTRESTI TROVARE TANTISSIME INFORMAZIONI SUI DISTURBI COMPORTAMENTALI DEI CANI.. E SCOPRIRAI..
    CHE LO STILE DI VITA DEL PADRONE.. CHE LI ROVINA..
    NON LA "DIFFICILE GESTIONE"...
    BISOGNA STUDIARE PER TENERE BENE GLI ANIMALI..
    COME STUDIARE PER PRENDERE LA PATENTE PER L'AUTO.
    IO SONO SEMPRE DEL PARERE CHE PER TENERE UN ANIMALE BISOGNEREBBE AVERE UN PATENTINO DI "ABILITAZIONE"..
    PERCHè è PIENO DI GENTE CHE PRENDE "L'ACCESSORIO DI CASA"... SENZA SAPERE CHE è "VIVO".. E "DEVE" SEGUIRE LA SUA NATURA...
    UN CANE STANCO,è UN CANE FELICE.. e "tranquillo".
  • francesco

    francesco

    28 Settembre 2012 at 15:51 |
    Rispondo a Lidia: hai ragione, basterebbe copiare la legislazione molto evoluta di paesi europei dove il patentino non significa la solita licenza "di pesca". Questo implica una formazione culturale sull'ambiente e sugli animali, oltre che una robusta educazione civica e sostanziale. Introdurre nelle scuole primarie materie concernenti l'educazione ambientale ed animale penso possa essere un investimento per il futuro.
  • GIOVANNI AMMIRATA

    GIOVANNI AMMIRATA

    28 Settembre 2012 at 16:05 |
    ANCHE QUESTA E' UNA BATTAGLIA VINTA, RESTA COMUNQUE SECONDO ME IL RISPETTO DELLE NORME IGENICO SANITARIE DA PARTE DI CHI POSSIEDE DETTI ANIMALI PER UN RAPPORTO DI UNA CIVILE CONVIVENZA...
    • LIDIA

      LIDIA

      28 Settembre 2012 at 16:20 |
      SI... MA NEMMENO I FOBICI AMANTI DI "MASTRO LINDO" VANNO BENE...
      PERCHè..
      COME IN UNA CASA CON BAMBINI PICCOLI.. CHE S'IMBRATTANO E CON LE MANI "INZACCHERATE" TOCCANO DIVANI.. VESTITI.. MURI.. E SPACCANO DI TUTTO..
      VALE PURE PER CHI HA GLI ANIMALI..
      NON PENSARE CHE UNA CASA CON BAMBINI E/O ANIMALI SIA COSì "PULITA" COME I MANIACI DEL PULITO IMMAGINANO DOVREBBE ESSERE... UTOPIA..
      (OLTRETUTTO L'ASETTICISMO" è NEMICO DELLE DIFESE IMMUNITARIE..
      CANDEGGINA Và BENE..
      PRODOTTI IGENIZZANTI PER ANIMALI.. (COSTOSI) VANNO BENE...
      I "VACCINI".. SONO PER LE MALATTIE DEGLI ANIMALI!!!
      NON C'ENTRANO NULLA CON LE MALATTIE DELL'UOMO!!
      L'ULTIMA ERA LA RABBIA... NON + OBBLIGATORIA PER OVVI MOTIVI...
      IO VI INVITEREI A TEMERE DI + LE ZANZARE CHE STANNO PORTANDO MALATTIE DALL'ASIA.. E STANNO PRENDENDO PIEDE..
      SARà LA GUERRA DEL FUTURO.. SEMPRE + RESISTENTI A INSETTICIDI/ANTIPARASSITARI...
      • AngelSidia

        AngelSidia

        28 Settembre 2012 at 16:45 |
        Tea Tre Oil nebulizzato su tappeti, divani, cuscini e cuccette, usate poche gocce sul dorso dei nostri compagni quadrupedi e adoperato anche per noi.

        E' un antiparassitario, fungicida, acaricida e Dio solo sa cos'altro.. Ho visto una signora che conosco curare i funghi con solo quest'olio essenziale:

        http://www.erboristeriarcobaleno.com/tea_tree_oil.html

        ;-) Io da quando lo do alle mie tre feline le zanzare girano al largo.
        Per non parlare dell'uso delle piante officinali in vaso che già da sé tengono lontano dalle finestre di casa zanzare e moscerini.

        I rimedi ci sono, senza uso di veleni e pesticidi.

        Basta cercare. :)
        • LIDIA

          LIDIA

          29 Settembre 2012 at 13:42 |
          Ne ho sentito parlare più di una volta...
          Ma quanto costa una boccetta?...
          Dato che tu lo usi.. potresti dirmi quanto ci faccio.. cioè quanto mi durerebbe.. avendo 3 cani lupi (lupoidi) non di razza.. e 6 gatti??
          Approssimativamente...
          Perchè se mi conviene "quantità-prezzo".. mi ci butto...
          Attendo notizie..
          Graziel
          • Annamaria

            Annamaria

            01 Ottobre 2012 at 12:34 |
            a me è stato raccomandato anche x cicatrizzare ferite ;-))
      • Paolino

        Paolino

        29 Settembre 2012 at 11:27 |
        Non dimentichiamo che è tornata la tubercolosi, portata dagli extracomunitari, che noi avevamo praticamente debellato.
        Il vaccino antirabbico è obbligatorio in tantissime regioni e province italiane, altro che non obbligatorio! Prova ad andare in alto adige o a treviso e farti trovare senza la vaccinazione, vedrai che bella multa che ti becchi! (sono solo due nomi che mi vengono in mente in questo momento).
      • Sarita

        Sarita

        29 Settembre 2012 at 11:31 |
        Dove hai letto che non è obbligatoria l'antirabbica? sarà un bene che tu ti informi meglio o rischi delle multe salatissime! Leggi in questo link, questo è solo un esempio! ci sono tantissime regioni italiane dove è obbligatorio!
        • LIDIA

          LIDIA

          29 Settembre 2012 at 13:36 |
          Si, giusto.. non ho fatto la precisazione di alcune regioni ancora molto boschive...
          Io stò nel Lazio.. e quà non è obbligatoria..
          Si fà solo se si parte.. appunto.. sia in alcune regioni dove c'è la rabbia silvestre o per fuori Italia.
          Purtroppo il lazio stà diventando un posto pieno di "palazzi".. (grazie ai "Palazzinari".. malavitosi senza scrupoli che devastano i territori)..
          • AngelSidia

            AngelSidia

            29 Settembre 2012 at 15:54 |
            Ordunque, riguardo al Tea tree, presa una singola boccetta che da me costa sui dieci euro e dieci gocce le diluisco in un nebulizzatore per le piante da un litro, esso mi dura un mese, considerato l'uso che ne faccio tutti i giorni. Se poi inizi ad adoperarlo anche puro allora ti consiglio di prendere contatto con l'erboristeria più vicina a te e chiedere se conosce una delle molteplici ditte che sintetizza l'olio essenziale puro (da prendere anche per bocca) e chiedere se per caso ne stillano anche in barattoli da 500 ml.
            Per il resto, la linea Officinalis (italiana) ve la consiglio sia per chi ha cani, gatti e chi ha la fortuna di avere anche cavalli:

            http://www.officinalispet.com/

            Guardate, li preparano oltre ad un ottima linea di prodotti di alimentazione, anche cosmesi per trattare congiuntivite (io ne faccio largo uso in quanto la mia Vecchietta ha la lacrimazione facile purtroppo ed è congenita), pulizia delle orecchie, antiparassitari a base di olii essenziali come tea tree e lavanda (altro ottimo olio repellente naturale contro zanzare e moscerini: in questo modo anche se loro si leccano non andate in panico temendo reazioni negative con l'organismo).
            Per non parlare dei prodotti per la pulizia della casa (sempre a base naturale e biodegradabile, cosa considerevole oggigiorno).

            Se ti serve qualcos'altro, chiedi pure.
            Così hai dei lupetti.. bella botta di fortuna..!! Il lupo è il mio animale Totem, solo che sull'Antola ci sono degli emeriti figli di buona donna che seminano bocconi avvelenati con l'intento di ucciderli, e purtroppo in parte ci riescono.
            Io abito troppo lontano dal Monte, altrimenti un canelupo sarebbe entrato nella mia vita già da tanto tempo.

            :)

            Porta i miei saluti più sinceri al tuo branco!

            AngelSidia
      • paola

        paola

        29 Settembre 2012 at 20:40 |
        Scusate , ma state dicendo inesattezze: per chi si reca in certe regioni a nord del Po, la vaccinazione antirabica e OBBLIGATORIA dato che la malattia è ricomparsa. Per cui è bene per il nostro cane essere vaccinato . Ricordo che la rabbia è TRASMISSIBILE ALL'UOMO.
  • Barbara B.

    Barbara B.

    28 Settembre 2012 at 17:05 |
    Benissismo Daniela, il tuo discorso ha una logica effettivamente. Ma allora vietiamo anche il numero di figli, che mattino pomeriggio sera e pure di notte urlano. Urlano per giocare, urlano per capricci, urlano per un brutto sogno...e i vicini li sentono.
    Per non parlare delle mamme e dei papà che urlano quando li riprendono.
    Perchè tolleranza con 10 figli e tolleranza zero per 10 animali? Baccano è baccano, a prescindere che sia esseri umani o animali.
  • carla

    carla

    28 Settembre 2012 at 23:10 |
    Concordo con Barbara,io ho due cani taglia XL,ma non fanno il chiasso che fanno i tre bimbi di fronte,inoltre alle 22 i miei cani ronfano (anche prima)mentre i bimbi continuano a urlare anche a mezzanotte,e comunque...EVVIVA per questo primo passo di civiltà!
  • uomo sensibile

    uomo sensibile

    29 Settembre 2012 at 10:00 |
    Grande Lidia sono pienamente d'accordo con lei.
    • LIDIA

      LIDIA

      29 Settembre 2012 at 14:08 |
      XD sono contenta che sei contento!! XD
      mi trovate su facebook.. "Lidia Lemme"..
      Tra i miei contatti.. (anche se non li disturbo mai) ci sono due comportamentalisti (tra cui uno che è il fondatore in italia della professione Comportamentalista.. ha circa 60/65 anni)...
  • Lalla Usai

    Lalla Usai

    29 Settembre 2012 at 16:40 |
    Adesso abito in villetta con cortile e giardino, ma sono vissuta per diversi anni in condominio. Tre famiglie detenevano cani (i una c'era una coppia di cocker) compresa la mia. Mai nessuno si è lamentato di igiene, pulizia e rumore. Erano fonti di disturbo snervanti: la vicina del piano di sopra, che non si toglieva i tacchi neanche in casa e il tictictic ti faceva impazzire; i vicini di pianerottolo, seguaci loro malgrado dei metodi educativi del dr Spock, che allevavano due piccole pesti, il cui gioco più tranquillo consisteva nell'urlare per ore a squarciagola; quella del pianterreno, una depressa convinta che il mondo ce l'avesse con lei e che spesso telefonava alle due di notte per coprirti di contumelie, facendoti fare un salto così nel letto. Per non parlare di motorini smarmittati, stereo a palla, tv a tutto volume, docce notturne e "melodie" di Hoover e Folletto nelle ore in cui avresti schiacciato volentieri un pisolino. Certo, il cane va educato. Non va confinato nel terrazzino. Non va lasciato troppo a lungo da solo. I cani che abbaiano sono quelli trascurati dai padroni.Se sporcano, i proprietari beneducati puliscono. In quanto al resto, gli animali non sono i vettori privilegiati di terrificanti malattie, anzi, stare con loro fa bene al corpo (le raccomandabili passeggiate che ci salvano da tanti guai...) e allo spirito. In quanto agli allergici: se il gatto (frequente causa di intolleranza) o il cane (molto meno frequente causa d'intolleranza, spesso l'allergia di qualcuno è una scusa per liberarsene) se ne stanno a casa loro e non entrano nella tua, non rischi niente. Neanche il toxoplasma, incubo di tante donne incinte. A proposito: se si è venuti in contatto con l'agente, cosa che capita assai spesso, non sussiste alcun pericolo (lo si evince da un semplice test del sangue). In caso contrario, la prudenza consiglia di non toccare feci feline (e chi tocca la cacca del gatto altrui?) ma anche di non mangiare carne cruda e verdure selvatiche. Il cane NON trasmette la malattia. Ricordo altresì che è molto più facile beccarsi l'0altrettanto pericolosa rosolia, trasmessa non dagli animali ma dall'uomo!
  • Sergio

    Sergio

    30 Settembre 2012 at 23:02 |
    Premetto che amo gli animali, specialmente cani, cavalli ed uccelli, ma ho un profondo rispetto per ogni essere ( i ragni e gli insetti in generale ad esempio, non li uccido ma li "accompagno" all'uscita.
    Questo articolo però mi sà di presa per i fondelli con la frase "Naturalmente rimangono tutte le forme di tutela civile e penale che l'ordinamento già prevede a favore di coloro che concretamente subiscano un danno dall'animale (inquinamento acustico, problemi igienico-sanitari certificati, per esempio)."

    Ammesso e non concesso che si riesca ad ottenere un giustizia legale, la multa è al massimo di 300 euro! E non c'è alcun intervento risolutivo per il problema.
    Io abito con a fianco 5 mastodontici cani isterici a causa del proprietario incivile che non li cura con affetto e dà loro da mangiare alle 01.30 di notte.
    Noi non riusciamo più a dormire (sia con tappi alle orecchie che finestre chiuse) poichè questi abbaiano istericamente ogni ora, per tutta la notte. Le forze dell'ordine non intervengono, la protezione animali men che meno e legalmente nessuno può fare nulla!
    Quindi ok per il rispetto e la libertà, ma quando un individuo non sà voler bene o non può, bisognerebbe evitare di fargli tenere degli animali per poi farli soffrire!

    SONO D'ACCORDO CON LA SIG. LIDIA:

    Pure io istituirei un patentino a punti per possedere degli animali: verificare le compatibilità degli orari di lavoro, le taglie rispetto agli spazi disponibili, ed un esame per far studiare il comportamento animale e le neccessità e poi, se qualcuno si lamenta giustificatamente, vengono tolti i punti sino all'impedimento di detenere qualsiasi animale, compreso i pesci rossi (poverini).
    Quasi alla stregua di un adozione per un essere umano!
    Questa sarebbe giustizia e rispetto! Non prendiamoci in giro!
    • daniela

      daniela

      01 Ottobre 2012 at 03:46 |
      Bene,e allora mettiamo anche un patentino per diventare genitori (in giro c'è poca gente capace di educare i propri figli) e buoni vicini,un patentino per la guida di moto/motorini chiassosi in orari civili,etc etc etc I diritti finalmente vemngo0no riconosciuti anche agli animali,amrali significa rispettare la loro essenza.....lei è un caso raro,caro sig. Sergio. Consiglio: cambi casa e vada a vivere in una soluzione a parte....
      • andrea

        andrea

        03 Ottobre 2012 at 11:20 |
        giusto cio che dici daniela,che la gente dovrebbe imparare prima d educare cio che si ha in casa figli o se stessi,ma se da quell'orecchio nn ci sentono,esistono le denunce e la forza pubblica.lo stesso vale x chi ha animali in casa,io rispetto tutti e tutte le essenze,ma come vado a buttar giu la porta degli inquilini incivili xche rompono loro o i loro figlio,defenestro anche padroni di animali e animali se rompono anche loro..
        • Annamaria

          Annamaria

          04 Ottobre 2012 at 09:48 |
          siamo un pò aggressivini e violenti caro andrea, butti giù porte, defenestri padroni di animali....caspita!!! ma una camomilla???
        • Sergio

          Sergio

          05 Ottobre 2012 at 16:36 |
          Andrea, guarda che pure io pensavo all'inizio la Sig. Daniela parlasse seriamente.... Invece la sua risposta è alquanto sarcastica ed esemplificativa del vivere italiano.
          Infatti non sarebbe proprio male le idee che aveva lanciato. Sarebbe proprio un paese ideale.
          Certo la tua reazione invece appare forse un pò troppo estrema ed incivile; una via di mezzo tra le due sarebbe già una buona casa.

          Per la Sigra Daniela: provi Lei a venire ad abitare quì, poi mi saprà dire!

          E' troppo facile parlare a volte.
          Forse io sarò un caso raro, come tutti i miei coinquilini che condividono tale pensiero, però purtroppo Lei è un caso troppo comune invece!
          Mi ricorda quella massima: " Voi ridete di me perchè sono diverso; io rido di voi perchè siete tutti uguali!"

          Cordiali saluti
  • rita

    rita

    01 Ottobre 2012 at 12:48 |
    Finalmente qualcosa contro la discriminazione degli animali e di chi li ospita. peccato però che nel mio palazzo c'è il divieto di portarli in ascensore e io abito all'ottavo piano...E' assurdo!
  • bruno

    bruno

    29 Ottobre 2012 at 18:36 |
    Ho un gatto che dal mio terrazzo è passato a quella della mia vicina che terrorizzata mi ha fatto chiamare per andare a recuperarlo,ho mandato mia figlia, dopo qualche giorno mi ha fatto chiamate dall'amministatore del condominio essendo lei incinta vuole che sia disinfettato tutto il terrazzo comprese finestre,persiane ringhiere vasi tavoli e sedie da giardino. A me tutto ciò sembra eccessivo, può deninciarmi? datemi un risposta Grazie!
    • Maria Usai

      Maria Usai

      30 Ottobre 2012 at 13:57 |
      Quella della toxoplasmosi è una delle molte, comprensibilissime paranoie delle gestanti, alimentata spesso da ginecologi disinformati. E' molto pericolosa, perchè può provocare aborti o malformazioni del feto, ma colpisce SOLO chi non è mai entrato a contatto con il virus, contraendo la malattia senza accorgersene ( se non sei incinta non è assolutamente una malattia preoccupante) e restando immune. L'acquisita immunità si evince da una banalissima analisi del sangue. Conosco una veterinaria, madre di un mio ex alunno, che nel corso delle sue tre gravidanze, ha sempre lavorato finchè le "dimensioni" gliel'hanno consentito. Immune dalla malattia, avendola a tempo debito contratta da qualcuno dei suoi "clienti", ha partorito tre figli splendidi e sanissimi. Comunque: la semplice vista di un gatto non attacca il toxoplasma. Il pelo del felino non diffonde la malattia, così come non la diffondono i cani. La donna incinta dovrà astenersi dal manipolare feci feline, visto che il protozoo si diffonde tramite gli escrementi, ma dubito che la sua vicina si diverta a mangugliare la cacca dei gatti altrui. Eviti piuttosto di consumare carni crude e verdure selvatiche, ree di trasmettere la malattia molto più facilmente del passaggio di un gatto sul terrazzo. C'è un'altra malattia, benigna in sè ma pericolosa per le donne incinte: la varicella. Che è molto più contagiosa della toxoplasmosi e viene trasmessa perlopiù dai bambini. Eppure, nessuno si sognerebbe di imporre a una signora gravida di girare alla larga dai suoi figlioletti. Spieghi all'amministratore, magari con la consulenza di un veterinario, che quelle della signora, alla quale faccio tanti auguri, sono paranoie comprensibilissime ma del tutto irrazionali.
  • mary

    mary

    25 Dicembre 2012 at 23:37 |
    scusate l'intrusione.....
    vorrei kiedere a k s'intende....
    cm fa una xsona allergica a convivere nello stesso condominio cn un cane!??
    ho avuto già un intervento al fegato diversi anni fa...e nn ho intenzione di riavere la stessa infezione....
    d'altronde i medici dicono k dv stare alla larga da cani e gatti...xk riskio una recidiva! cm mi difendo da tt ciò?
    la legge può fare qualcosa x me! grazie x k mi risponderà!
  • Maria Usai

    Maria Usai

    26 Dicembre 2012 at 10:23 |
    Se il problema è l'allergia, l'importante è che l'animale non viva nell'appartamento, a distanza ravvicinata con l'allergico, non nel condominio. L'intervento al fegato riguarda per caso le cisti da echinococco? Mia zia, che non ha mai posseduto cani, ha subito questo intervento. L'echinococco, proprio come il toxoplasma, può essere contratto anche ingerendo carne cruda o verdure mal lavate. I cani che, tramite le feci, possono trasmetterlo all'uomo , sono quelli alimentati (com'è costumanza purtroppo in uso tra i pastori)con visceri crudi di pecore o maiali macellati clandestinamente. Pertanto, se il vicino di condominio possiede un cane, che senz'altro non alimenterà a budella ovine crude ma a crocche, scatolame e carne cotta, il rischio echinococcosi non si pone. Parola di un conoscente veterinario. Cani e gatti non sono bombe batteriologiche.
  • rita

    rita

    26 Dicembre 2012 at 15:10 |
    @ andrea, ti premetto che io non prendo l'ascensore quindi per me il problema non sussiste.Ritengo assolutamente doveroso usare rispetto nonchè attenzione nel condominio verso le persone allergiche e non farei mai entrare il mio cane in ascensore con una persona predisposta a tale problema. però, sarebbe opportuno sentire l'opinione di uno specialista per sapere se c'è veramente il rischio di un episodio allergico solo perchè un cane è stato in ascensore prima di te.inoltre mi viene anche da pensare, che anziani, disabili o altro non potranno mai avere un cane in un condominio... credo che in queste cose,per una convivenza civile basterebbe usare solo buon senso..
  • AngelSidia

    AngelSidia

    01 Ottobre 2012 at 13:15 |
    E' vero, funziona anche per l'acne e per i problemi di pelle in generale.
    La signora dell'erboristeria dove mi servo mi ha suggerito di acquistare una crema idratante neutra per la pelle e metterci dentro cinque/dieci gocce di tea tree, mescolare bene e farne un uso frequente.
    • andrea

      andrea

      03 Ottobre 2012 at 11:24 |
      xche e' assurdo scusa rita,come si e' intolleranti alla puzza di un uomo dentro l'ascensore si e' anche allergici al pelo di un cane,quindi come io se entra con me qualcuno che puzza lo faccio uscire,stesso discorso x un cane o gatto che sia se sono allergico..

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.


.
LogoNelCuore