FIUMICINO, VOLA CON 4 MICI E NE LASCIA 15

FIUMICINO, VOLA CON 4 MICI E NE LASCIA 15

72
CONDIVIDI
gatto spaventato.jpg

Ha cercato di imbarcarsi sull’aereo per New York all’aeroporto di Roma Fiumicino con 19 gatti al seguito. Ma, dopo il “no” della compagnia aerea che ne ha potuti accettare nella stiva soltanto quattro, ha deciso di abbandonare nello scalo romano gli altri 15 mici con i relativi trasportini. Gli animali, che ora stanno tutti bene, questa mattina sono stati presi in consegna a Fiumicino dall’Ente nazionale protezione animali (Enpa) in attesa che vengano adottati.
L’uomo, un passeggero 44enne di nazionalità americana, invece, già individuato dagli agenti della Polizia di frontiera, rischia ora una denuncia per maltrattamento di animali e per procurato allarme. Si tratterebbe dello stesso viaggiatore che questa mattina ha abbandonato all’interno della hall “Partenze internazionali” un trolley e una lettiera per gatti, che hanno fatto scattare un falso allarme bomba. Stando alle prime informazioni raccolte, il passeggero sarebbe giunto lunedì 7, nel primo pomeriggio, nello scalo romano per andare a New York via Monaco con la compagnia tedesca Lufthansa. Che, però, non ha potuto accettare che nella stiva dell’aereo venissero imbarcati 19 gatti, come prevede il regolamento. Anzi, ha spiegato all’uomo che avrebbe potuto far viaggiare i mici soltanto rivolgendosi al settore Cargo, che si occupa del trasporto degli animali. L’uomo, dopo avere trascorso la notte in aeroporto con i gatti, questa mattina ne ha abbandonati 15 fuori dal terminal “Arrivi” e poi si è imbarcato con altri quattro al seguito sul volo per New York.
Il Passeggero è stato denunciato aper maltrattamento e abbandono di animali e i 15 gatti, grazie alla preziosa sinergia messa in atto tra l’Enpa, la Polizia, il Servizio veterinario del Ministero della Salute di istanza in aeroporto e i Forestali del Servizio Cites, sono stati prontamente messi in salvo presso le strutture preposte all’interno dell’aeroporto. Sono quindi stati liberati dagli angusti trasportini, alimentati e rassicurati dagli efficienti operatori sanitari.
“La questione è a dir poco allucinante,” dichiara Ilaria Ferri, direttore scientifico dell’Enpa “Dalla sera precedente ero stata avvisata da operatori aereoportuali della presenza di un passeggero che aveva con sé numerosi gatti e che desiderava imbarcarli tutti. Evidentemente mi sono allarmata, sollecitando il servizio dei Carabinieri ad intervenire e stamattina invece è stato constatato l’abbandono dei gatti da parte del cittadino Americano. Ma la pronta collaborazione messa in atto dalle forze dell’ordine e dal servizio veterinario ha consentito di mettere in salvo gli animali che ora sono ospitati presso il gattile di Portuense del Comune di Roma, grazie all’intervento dell’Ufficio benessere del Comune e degli operatori della struttura. Al momento sono in buone condizioni nonostante lo stress e saranno sottoposti a visite e test per poter avere il quadro delle loro condizioni di salute. Sono tutti animali giovani e per questo ci auspichiamo che sia possibile dar loro presto una casa, in cui siano accolti e amati. A tutti gli operatori che hanno reso possibile il salvataggio va il nostro vivo ringraziamento e la nostra gratitudine. Questa operazione dimostra ancora una volta come la preziosa sinergia tra le strutture delegate alla tutela animale e gli operatori delle forze dell’ordine, non solo ha garantito il rispetto delle leggi ma ha messo in evidenza anche una disponibilità ed una sollecitudine umane a testimonianza del sempre crescente rispetto per gli animali.”

Commenti

commenti