Richiami vivi, oltre al danno la beffa

Richiami vivi, oltre al danno la beffa

98
CONDIVIDI

Con 22 voti a favore e 18 contrari, le commissioni Ambiente e Industria del Senato, in seduta comune, hanno approvato il testo del governo che rinnova il permesso di catturare e utilizzare i piccoli uccelli migratori come richiami vivi (salvo attivare le procedure di deroga), nonostante l’Europa si sia apertamente espressa contro questa pratica. Avere il Parlamento che si schiera a favore di una pratica così vigliacca e crudele la dice lunga sul potere della lobby dei cacciatori. Oltre al danno per gli animali, subiremo la beffa di essere multati dall’Europa per questa orrenda pratica. Ricordiamo, infatti, che quella dei richiami vivi è un’attività illegale secondo la direttiva “Uccelli” dell’Unione europea che, all’articolo 8, vieta la cattura degli uccelli selvatici ed elenca i mezzi che devono, in particolare, essere vietati dagli Stati membri.
Quasi 150 mila cittadini hanno firmato la petizione contro questo voto. Eppure i senatori sono rimasti ciechi e sordi alle richieste del popolo che dovrebbero rappresentare.
Continueremo ad essere al fianco delle altre associazioni animaliste in questa protesta, che non potrà fermarsi qui.

Commenti

commenti