IL PARLAMENTO EUROPEO: PIANTE E ANIMALI NON SONO BREVETTABILI

IL PARLAMENTO EUROPEO: PIANTE E ANIMALI NON SONO BREVETTABILI

68
CONDIVIDI
farfalla.jpg

La mozione approvata a larga maggioranza

Il Parlamento europeo ha bocciato la brevettabilità di piante e animali ottenuti da procedimenti biologici. Approvata a larga maggioranza una mozione contro la possibilità di realizzare questi brevetti.
La mozione impegna l’Ufficio brevetti europeo e la Commissione europea ad escludere la brevettazione di “varietà vegetali e razze animali”, così come di “procedimenti essenzialmente biologici per la produzione di piante o animali”, come definito dalla direttiva europea 98/44/CE.
La mozione, depositata al Parlamento europeo dal Partito popolare europeo, dai Socialisti e Democratici e dal Gruppo Verde/Alleanza libera europea, è stata approvata nei giorni scorsi con 354 voti a favore, 192 contrari e 22 astenuti. La risoluzione parte dal fatto che un’eccessiva protezione dei brevetti può ostacolare l’innovazione anziché favorirla ed essere dannosa per i piccoli e medi produttori agricoli.
“Non possiamo che esprimere la nostra più viva soddisfazione”, hanno commentato Alessandro Triantafyllidis, presidente nazionale Aiab (Associazione italiana per l’agricoltura biologica), e Vincenzo Vizioli, presidente Firab (Fondazione italiana per la ricerca in agricoltura biologica e biodinamica). Per poi aggiungere: “Auspichiamo che questo ed altri provvedimenti mettano un argine definitivo al meccanismo delle porte girevoli tra istituzioni di interesse pubblico e aziende o lobby industriali”.

Commenti

commenti