FIGC, "SCENDIAMO IN CAMPO PER LA TUTELA DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI"

FIGC, "SCENDIAMO IN CAMPO PER LA TUTELA DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI"

71
CONDIVIDI
pallone.png

Al via la campagna di sensibilizzazione

“Scendiamo in campo per la tutela dei diritti degli animali”. E’ lo slogan della campagna di sensibilizzazione sociale promossa dalla Federazione Italiana Gioco Calcio dopo la manifestazione al Pantheon del 5 maggio e la sollecitazione dell’ex ministro Michela Vittoria Brambilla a nome della Federazione italiana Associazione Diritti Animali e Ambiente. In una lettera inviata ai manifestanti, il presidente della Figc Giancarlo Abete aveva sottolineato “la grande attenzione della Federazione italiana gioco calcio” sulla strage dei randagi in Ucraina. “La Federazione – aveva scritto Abete in una lettera indirizzata agli organizzatori – sta promuovendo un’iniziativa di sensibilizzazione al riguardo che pubblicizzerà nei prossimi giorni sia sul sito della Figc sia attraverso presenze istituzionali sui quotidiani sportivi nazionali. Pensiamo che già nel corso della prossima settimana tali iniziative potranno avere idonea pubblicizzazione”. Detto, fatto. La campagna è stata avviata sul sito della Federazione e acquistando spazi pubblicitari sui principali quotidiani. Non si accenna all’Ucraina, ma lo slogan accompagna foto del ct Prandelli e di campioni del nostro football con i loro beniamini a quattro zampe.
Nei giorni scorsi è arrivata a Milano da Kiev, dopo un complesso iter burocratico, Ciliegia, la cagna che simboleggia la tragedia dei suoi fratelli e sorelle in Ucraina. Centrata nella parte posteriore da un colpo di arma da fuoco, è stata salvata da volontari animalisti ucraini che hanno avvisato subito il delegato OIPA in Ucraina, Andrea Cisternino. Ora Ciliegia ha una nuova famiglia in Italia.

Commenti

commenti