SISMA IN EMILIA, ECATOMBE DI RONDINI

SISMA IN EMILIA, ECATOMBE DI RONDINI

64
CONDIVIDI
rondoni.jpg

Il terremoto di questi giorni che ha devastato la bassa modenese e ferrarese ha provocato un'”ecatombe di rondini e rondoni. Una intera generazione biologica è sparita”. Lo rivela Piero Milanin, responsabile del centro di recupero della fauna selvatica “Il Pettirosso” di Modena.
“Sono venuti giù i palazzi dei centri storici, chiese e torri, i merli dei castelli. Tutti punti privilegiati dalle rondini e dai rondoni per nidificare. Per giunta è successo in un periodo dove le uova vengono deposte o sono appena nati i piccoli. Aggiungete che, come è accaduto alle persone, il terremoto ha sorpreso gli uccelli mentre dormivano. Sono rimasti tutti lì sotto”. Grazie alle telefonate della gente, una decina tra rondini e rondoni sono stati salvati e portati da noi. “La cosa bella è che ci hanno chiamato persone vittime del terremoto – spiega Milani –: anche se sono sfollati e hanno i loro problemi ben più gravi, hanno comunque pensato a salvare le rondini”.

Commenti

commenti