INDONESIA, TORNANO A CASA 14 ORANGUTAN CONTRABBANDATI

INDONESIA, TORNANO A CASA 14 ORANGUTAN CONTRABBANDATI

63
CONDIVIDI
orangofemmina.png

Erano stati portati in zoo privati della Tailandia

Quattordici orangotanghi che erano stati contrabbandati fuori dall’Indonesia e che si credeva fossero stati usati come attrazione turistica in Tailandia sono stati mandati a casa giovedì. L’aviazione militare dell’Indonesia ha inviato un C-130 per trasportare le scimmie per un viaggio di cinque ore da Bangkok a Giacarta. Gran parte degli orangotanghi erano stati salvati da un’isola resort di Phuket e mandati in un centro di cura per animali nei pressi di Bangok, dove erano nati due cuccioli. “Crediamo che in precedenza fossero stati contrabbandati in Tailandia e messi in zoo privati e attrazioni per turisti nei pressi di Phuket” ha detto Tuenjai Noochdumrong, direttore dell’Ufficio tailandese per la Conservazione della Natura. Alcuni zoo privati tengono show con orangotanghi che praticano kick box e altri atti poco consoni. La Tailandia sta per fortuna cercando di allontanare da sé l’immagine di Paese protagonista del mercato nero di animali, punendo severamente i responsabili: negli ultimi dieci anni la Tailandia ha restituito ben 52 orangotanghi all’Indonesia, che è ancora oggi patria del 90% di queste scimmie ancora in libertà (circa 60mila esemplari) nonostante negli ultimi 50 anni la sua foresta pluviale si sia ridotta del 50% a causa del disboscamento.

Commenti

commenti