VENEZIA: FERMATI CON OTTO MALTESI DESTINATI AL MERCATO NERO

VENEZIA: FERMATI CON OTTO MALTESI DESTINATI AL MERCATO NERO

84
CONDIVIDI
maltese.jpg

Erano diretti ad Ancona. Denunciati due romeni

Una cucciolata di otto maltesi destinati al mercato nero e’ stata salvata dalla Polizia Locale di Chioggia. Nel corso di controlli su traffico lungo la Romea, a Valli di Chioggia, una pattuglia ha fermato un autocarro con targa romena con a bordo due persone della stessa nazionalita’. Nel cassone aperto del mezzo, all’interno di due trasportini, in mezzo ad altro materiale, in condizioni precarie ed in balia delle intemperie, sono stati trovati otto bellissimi cuccioli di cane maltese, destinati a essere immessi nel mercato nero alimentato da provenienze da Paesi dell’est europeo. I veterinari dell’Asl 14 hanno accertato che i cuccioli, tutti di eta’ inferiore alle dodici settimane e privi del previsto microchip, erano scortati dai cd “passaporti per animali da compagnia” palesemente contraffatti. I cuccioli erano destinati ad Ancona. Gli animali sono stati sottoposti a sequestro amministrativo finalizzato alla confisca e custoditi presso il rifugio dell’Associazione Protezione animali di Sant’Anna. I due romeni, un trentunenne e un ventiseienne, sono stati denunciati per possesso di certificazioni falsificate, sottoposte a sequestro. Dovranno inoltre rispondere di violazioni amministrative per trasporto di animali privi del sistema di identificazione individuale tramite microchip o tatuaggio nonche’ privi di regolare “passaporto” e vaccinazione antirabbica; trasporto di animali non idonei al viaggio, procurando loro sofferenze inutili, in assenza delle prescritte istruzioni scritte circa la somministrazione di alimenti e acqua e mancanza dell’autorizzazione da trasportatore “di tipo 2” perche’ mai rilasciata e mancanza del certificato di omologazione del veicolo perche’ mai rilasciato, per un totale di quasi 17 mila euro

Commenti

commenti