STUDIO USA: LE BOLLE D'ARIA POSSONO SALVARE IL CORALLO DALL'ESTINZIONE

STUDIO USA: LE BOLLE D'ARIA POSSONO SALVARE IL CORALLO DALL'ESTINZIONE

79
CONDIVIDI
corallorosso.jpg

Riducono di molto l’acidificazione dell’acqua

Le bolle che attraversano l’acqua possono aiutare a proteggere la barriera corallina e le colonie di ostriche, trasportando l’anidride carbonica (Co2), con la sua acidità, dagli ambienti marini all’atmosfera. È questo il risultato di uno studio dell’università di Cambridge pubblicato sulla rivista Environmental Science&Technology. Uno studio che potrebbe suggerire una soluzione a basso costo a uno dei problemi più rilevanti che le barriere coralline stanno affrontando. Una percentale compresa fra il 30 e il 60% di esse è infatti morta dall’inizio della Rivoluzione Industriale e, con l’aumento delle attività umane, questo trend non fa purtroppo che aumentare. L’acidificazione fa morire soprattutto coralli, ostriche e cozze che usano il carbonato di calcio per costruire i propri scheletri: l’acidificazione rende infatti difficile la procedura di calcificazione. Oltre alla perdita dell’ecosistema la morte del corallo porterebbe con sé un grave danno economico se pensiamo che, oggi, l’ “oro rosso” genera almeno 30 miliardi di dollari di indotto. “La cosa bella delle bolle – dicono gli studiosi – è che possono riportare il corallo alla condizione di cento anni fa”.

Commenti

commenti