STOP AGLI ANIMALI NEI CIRCHI: GOVERNO PRONTO ALLO STRALCIO

STOP AGLI ANIMALI NEI CIRCHI: GOVERNO PRONTO ALLO STRALCIO

83
CONDIVIDI
circo martin italy c bff 20.jpg

Enpa: “Rischio che si rimandi sine die”

Se fosse confermata sarebbe a dir poco preoccupante l’indiscrezione raccolta dall’Enpa da alcuni componenti della commissione Cultura al Senato: le norme relative al riordino del settore cinematografico potrebbero infatti essere stralciate dal Disegno di legge del governo in materia di riforma dello spettacolo. Una scelta presa per velocizzare l’iter di approvazione della legge che comporterebbe l’eliminazione del provvedimento che prevede la graduale eliminazione dell’utilizzo degli animali nei circhi. L’indiscrezione, riportata questa mattina da Quotidiano.net, è avvalorata dalle dichiarazioni della presidente nazionale dell’Enpa Carla Rocchi: «Il mio più vivo auspicio è che tale notizia risulti infondata e non sia invece il frutto di una strategia finalizzata al rinvio sine die di un provvedimento di civiltà, atteso non soltanto dall’Enpa ma dal 71% degli italiani, vale a dire da quei 42 milioni di cittadini contrari all’utilizzo di animali nei circhi». «Per questo – conclude Rocchi – nella deprecabile ipotesi di uno stralcio chiediamo che contestualmente si individuino tempi certi per la discussione e per l’approvazione delle norme sul circo senza animali».

Commenti

commenti