NUOVA DELHI, MEETING DI 13 NAZIONI PER SALVARE L'HABITAT DELLE TIGRI

NUOVA DELHI, MEETING DI 13 NAZIONI PER SALVARE L'HABITAT DELLE TIGRI

81
CONDIVIDI
tigri_bracconieri01_bf1a821f.jpg

Negli ultimi cinque anni ne è andato perduto il 40%

I paesi con una popolazione di tigri selvatiche hanno stretto un accordo per fare di più per proteggere gli habitat delle tigri che si stanno drasticamente riducendo a causa della deforestazione e dell’aumento delle superfici urbane. I rappresentanti di 13 paesi asiatici si sono incontrati a Nuova Delhi hanno emesso una risoluzione che afferma che le foreste sono di grande valore e degne di protezione. Tanto più che oltre a offrire rifugio a tigri, uccelli, rane e altri mammiferi queste foreste aiutano anche la crescita economica fornendo risorse d’acqua e aria pulita. Le nazioni dove risiedono le tigri sono, in ordine alfabetico: Bangladesh, Bhutan, Cambogia, Cina, India, Indonesia, Laos, Nepal, Malesia, Myanmar, Russia, Tailandia e Vietnam. A parte l’India che ne ha 2.500 nessun’altra nazione ne ha più di 500 e alcune ne hanno solo poche decine. Negli ultimi giorni è uscita la notizia che il loro numero sarebbe aumentato da 3.200 del 2010 a 3.890 del 2014 ma il dato potrebbe essere influenzato dal fatto che gli esperti le hanno iniziate a contare meglio. Una cosa è invece certa: negli ultimi cinque anni è andato perduto circa il 40% del loro habitat.

Commenti

commenti