TRAPANI, FINISCE IN UNA RISSA IL SOCCORSO A UN CANE DI QUARTIERE

TRAPANI, FINISCE IN UNA RISSA IL SOCCORSO A UN CANE DI QUARTIERE

73
CONDIVIDI
randagio2.png

Assalto dei cittadini al mezzo di salvataggio

Vero e proprio caos la scorsa notte in via Torrearsa, nel pieno centro storico di Trapani. Tutto è cominciato quando la polizia municipale è stata avvertita del fatto che Jonny, un cane randagio benvoluto da tutti, stava male e ha inviato un addetto del canile municipale per recuperarlo e portarlo sul furgone. A quel punto la situazione si è ingarbugliata: secondo quanto riferisce Quotidiano.net i cittadini e i commercianti hanno pensato a una “retata notturna” per trasferire i randagi al canile di Caltanissetta, giunto alle cronache per la morte della cagnolona Bianca. Una trentina di cittadini ha così assaltato il furgone comunale impedendogli la marcia. Tutto è cominciato con le urla: “Tu da qui non passi, cosa vuoi fare?”; “vuoi portarlo a morire a Caltanissetta?”. Poi si è passati ai fatti. Qualcuno si è avvicinato allo sportello del dipendente, lo ha afferrato per la manica urlando: “Vieni subito fuori”. Il dipendente impaurito ha così chiamato la polizia, che ha inviato due volanti dalla vicina questura di Trapani. In pochi minuti sono arrivate due volanti della Questura di Trapani ma i cittadini, nel frattempo, sono riusciti a liberare Jonny, aprendo il furgone e facendolo fuggire. Il cane, che stava davvero male, è stato catturato di nuovo e soccorso dal canile municipale di Trapani. Nel frattempo, da quanto appreso, la polizia adesso sta indagando per “interruzione di pubblico servizio”.

Commenti

commenti