USA, GORILLA UCCISO ALLO ZOO. INDIGNAZIONE E VEGLIA FUNEBRE

USA, GORILLA UCCISO ALLO ZOO. INDIGNAZIONE E VEGLIA FUNEBRE

96
CONDIVIDI
gorilla.jpg

“I responsabili sono coloro che non hanno sorvegliato”

L’uccisione di un gorilla nello zoo di Cincinnati, negli Usa, dopo che un bambino di quattro anni è caduto nel suo recinto, ha sollevato un’ondata di indignazione sui social media. Moltissimi utenti dicono che Harambe, maschio di 17 anni, avrebbe dovuto essere risparmiato, perchè non non intendeva far male al bimbo, mentre è stato lanciato l’hashtag #JusticeForHarambe. Per molti sono i genitori del bimbo che vanno condannati per quanto è accaduto sabato scorso allo zoo, perchè non sono stati in grado di sorvegliare il figlio. I dipendenti dello zoo hanno ucciso il gorilla dal peso di 180 chili, che aveva preso il bambino, il quale aveva superato una recinzione ed era caduto nel fossato, perchè la situazione rappresentava una “minaccia per la vita” del bimbo. Secondo l’utente di Twitter StrayanRepublic “#HARAMBE non lo stava trascinando per ucciderlo… stava proteggendo il bambino dalla minaccia dei turisti che urlavano. @Xoxjlove @CincinnatiZoo”. Kenz, altro utente, scrive “#JusticeForHarambe è così triste che un animale in pericolo sia stato abbattuto a causa di due genitori negligenti”. Andrue aggiunge: “Perchè gli zoo non hanno tranquillanti istantanei? Prima quei due leoni, oggi Harambe #JusticeForHarambe”. La settimana scorsa due leoni di uno zoo cileno sono stati uccisi dopo che un uomo è entrato nelle loro gabbia con l’apparente intenzione di suicidarsi. Più di 60mila persone hanno firmato un appello chiedendo che i genitori del bimbo “siano dichiarati responsabili per la mancanza di sorveglianza e la negligenza che hanno causato la perdita della vita di Harambe”. Lo zoo di Cincinnati ha temporaneamente chiuso al pubblico l’area dei gorilla dopo l’incidente. Il bimbo ha scavalcato una recinzione ed è caduto per circa tre metri nel fossato. Un video mostra il gorilla delle pianure occidentali che trascina il bimbo per un breve tratto, poi si ferma, con il bimbo sotto di lui che lo guarda. Ma le notizie dicono il bambino è stato trascinato da Harambe per dieci minuti. E’ stato ricoverato in ospedale. Non ci sono notizie ufficiali, ma pare che si riprenderà del tutto. Il direttore dello zoo Thane Maynard ha detto che stata fatta “una scelta difficile, giusta perchè è stata salvata la vita di un bambino. Avrebbe potuto andare molto male”. Maynard ha spiegato che non esistono tranquillanti ad effetto abbastanza rapido. “Il ragazzino non era sotto attacco, ma era certamente a rischio”. Harambe era nato in cattività in Texas nel 2014 e trasferito a Cincinnati nel 2014, dove si sperava potesse partecipare a un programma di ripopolamento. Nel 1987 accadde un incidente simile in uno zoo sull’isola di Jersey, ma quella volta ci fu un lieto fine. Un bambino di cinque anni cadde nel recinto dei gorilla e perse conoscenza. Un gorilla schiena d’argento di nome Jambo lo vegliò, allontanando gli altri animali del branco e carezzandogli la schiena. Quando il bimbo si riprese scoppiò a piangere, i gorilla si allontanarono permettendo al personale dello zoo di recuperarlo.

Una “morte senza senso”. In decine si radunano davanti allo zoo di Cincinnati in una veglia per ricordare il gorilla Harambe, ucciso dopo che un bambino di quattro anni e’ caduto nel suo recinto. I momenti di panico seguiti al volo di alcuni metri del bimbo hanno spinto i responsabili dello zoo a decidere di sopprimere Harambe per salvare la vita del bambino. Una decisione dettata dalla pericolosita’ della situazione anche se, secondo alcuni testimoni, Harambe si stava mostrando gentile con il bimbo, avendo adottato un atteggiamento per proteggerlo.  L’uccisione del gorilla Harambe allo zoo di Cincinnati, in Ohio, scatena polemiche. La decisione di sopprimerlo dopo la caduta nel suo recinto di un bimbo di quattro anni, spinge molti critici a puntar il dito contro i genitori del bambino, colpevoli di non aver sorvegliato adeguatamente. Alcune decine di attivisti per i diritti degli animali sono impegnati in queste ore in una veglia fuori dallo zoo per ricordare il gorilla.

Commenti

commenti