THAILANDIA, SEQUESTRATI BEN 137 FELINI AL "TEMPIO DELLE TIGRI"

THAILANDIA, SEQUESTRATI BEN 137 FELINI AL "TEMPIO DELLE TIGRI"

90
CONDIVIDI
tiger.jpg

Il monastero finito sotto accusa per maltrattamenti

Dopo una controversia annosa i monaci del celebre “Tempio delle Tigri” tailandese hanno dovuto accettare di far sgomberare i felini che ne facevano la fortuna fra i turisti. Il trasferimento delle tigri durerà diversi giorni, senza che al momento sia nota la loro destinazione finale; il tempio veniva accusato da molto tempo di essere divenuto un’attrazione turistica piuttosto che un luogo di spiritualità, nonché di maltrattamenti e traffico di animali. I monaci si erano difesi spiegando che l’apatia delle tigri – che permetteva ai turisti di scattare foto abbracciati ai felini – non era ottenuta con la somministrazione di droghe io farmaci ma con uno speciale addestramento. Per il trasferimento saranno impiegati ben mille militari che già questa mattina sono stati impegnati in un conflitto coi monaci che si oppongono al loro trasferimento: per completarlo, salvo imprevisti, servirà almeno una settimana visto che le forze inviate sono in grado di spostare solo 20 tigri al giorno. Il tempio, conosciuto col nome di Wat Pa Luangta Maha Bua Yannasampanno, si trova in una remota regione della provincia occidentale della provincia tailandese di Kanchanaburi ed è finito nell’occhio del ciclone a seguito di numerose accuse di traffico illecito di animali a partire dal 2001. 

Commenti

commenti