Introduzione

Introduzione

79
CONDIVIDI

Gli scritti che troverete in questo Blog vi riferiranno, in gran parte, notizie provenienti dal mondo della medicina veterinaria, opportunamente filtrate e divulgate in modo comprensibile a tutti. Si tratterà principalmente di notizie positive, su nuove cure per vecchie malattie, su nuove tecniche di diagnosi, su nuove malattie che compaiono all’orizzonte, magari veicolate da nuovi insetti che la tropicalizzazione ha portato nel nostro paese dalle regioni calde del mondo. Non mancherà il mio divertimento a smascherare qualche bufala che trovo facendo surfing sul Net e ricordate che sono un seguace di Duesberg e Mullis, quindi un medico “eretico” che non crede all’AIDS umana e alla FAIDS del gatto per come ce l’hanno presentata i vari scienziati che, dalle loro torri eburnee, avevano preannunciato, più di vent’anni fa, che ci saremmo presto trovati nella valle di Josafat (in altri termini, che saremmo tutti morti).
Soprattutto notizie mediche dunque, che riguardano la salute dei nostri pet e la nostra, poi qualche bella frecciata, senza la quale la mia vis polemica soffrirebbe fino a intristire pericolosamente il mio animo, mettendo in pericolo la mia stessa esistenza. A chi le frecciate? A chi credo le meriti, senza alcun riguardo di credo politico, religioso, sessuale, di professione, età e scolarizzazione. Confesso che raggiungo il piacere sommo, quando il dardo è ben scagliato verso il potente di turno, specie se è arrogante e usa la forza al posto della ragione sugli umili, sui perdenti, soprattutto se hanno una coda e due orecchie pelose.
Non mancherà una particolare attenzione verso eventuali episodi di malasanità veterinaria che saranno i lettori, se lo vorranno, a segnalare e discutere nei loro commenti, ricordando però che la malasanità non ha nulla a che fare con l’umano errore, ma attiene alla negligenza, alla disattenzione e soprattutto alla malafede.
Se vorrete seguirmi e commentare quanto scrivo dunque, ben felice e credo ci divertiremo anche, a un patto. Non sottoponetemi casi clinici, non chiedetemi consigli su esami, diagnosi e terapie, perché, per visitare e curare animali via Net, ci vogliono poteri che il sottoscritto non possiede. Almeno ancora.

Commenti

commenti