ORRORE IN CINA: ANIMALETTI VIVI UTILIZZATI COME PORTACHIAVI

ORRORE IN CINA: ANIMALETTI VIVI UTILIZZATI COME PORTACHIAVI

64
CONDIVIDI

Tartarughe e lucertole in sacchetti di plastica pieni d’acqua

È bastata una serie di video pubblicati su Youtube per creare un passaparola sui social network. Le immagini sono orrende: si possono vedere dei piccoli rettili vivi, come tartarughe e lucertole, chiusi dentro sacchetti di plastica, a cui è stato legato un anello in metallo. Insomma, questi piccoli animaletti sono stati sfruttati per farne dei portachiavi. Lo rivela il quotidiano online svizzero 24heures.

Le scene sono state filmate in Cina. Nei video, verosimilmente girati da turisti, è possibile vedere dei venditori ambulanti che mettono in vendita, tra un oggettino ed un altro, anche questi prodotti da brividi. Si tratta di portachiavi formati da un piccolo recipiente pieno d’acqua, al cui interno dei poveri rettili vivi piccolissimi fanno evoluzioni.

Tartarughine e altre lucertoline sono intrappolate in una specie di acqua colorata. Ecco che la loro speranza di vita si accorcia purtroppo a quattro o, al massimo, a cinque giorni di vita. C’è, ad esempio, una tartaruga appena nata che si dimena, fa di tutto per uscire da quella prigione. Ma non riesce, perché è bloccata. Oltretutto, è costretta a tentare di sopravvivere dentro un sacchettino gonfiabile trasparente con pochissima acqua. Il venditore ambulante tiene tutti questi portachiavi in una mano.
Parecchie associazioni di protezione degli animali hanno subito protestato per impedire questo commercio disgustoso ed insensibile.

Commenti

commenti