SVIZZERA, GALLINE "A TEMPO": DOPO PASQUA 500 MILA SARANNO ABBATTUTE

SVIZZERA, GALLINE "A TEMPO": DOPO PASQUA 500 MILA SARANNO ABBATTUTE

62
CONDIVIDI
twitter

Indesiderabile, per gli allevatori, il surplus di uova

Basta una cifra per rimanere sconcertati. In questo momento, quasi 2,5 milioni di galline in Svizzera stanno deponendo le uova per allestire le ricche vetrine delle feste pasquali. “Che siano giovani o vecchie, molte sono a tempo – dice il presidente di Gallo Svizzera, Jean Ulmann . “Visto che questi animali continuano a deporre in media un uovo al giorno, devono sparire per evitare un surplus negli allevamenti”. Secondo le sue stime, “nei due mesi che seguiranno la Pasqua, quasi 500 mila galline verranno abbattute. Anche quelle bio”. Queste ultime rappresentano quasi il 20% del totale dei gallinacei in Svizzera. Lo rivela il quotidiano “20 minutes online”.
“Questi animali non verranno ammazzati tra i Cantoni. La maggior parte viene uccisa nel Sud della Germania. Non è molto ecologico, ma i due principali macelli svizzeri non riescono più a continuare”, conferma Ruedi Zweifel, direttore di Aviforum a Zollikofen, vicino a Berna, in Svizzera. E Jean Ulmann non è da meno, tanto da non lasciare nulla all’immaginazione: “I due terzi delle galline saranno rivendute sotto diverse forme in macelleria. Una piccola parte verrà utilizzata per fare dei biogas”.
Ma per fortuna c’è Hansuli Huber, direttore dell’associazione della protezione svizzera degli animali. E ricorda che gli svizzeri non vanno matti per questa carne, spesso considerata di seconda scelta. Huber continua a chiedere ai commercianti e ai consumatori di cambiare mentalità. Poi si chiede: “Ovunque si fanno calcoli in base al peso. Perché, allora, non si fa lo stesso con le uova?”.
L’animalista rivela che le galline depongono per la prima volta a cinque mesi, ma vengono mandate al macello soltanto un anno dopo. Così ci saranno 320 uova in meno. Però le galline stesse potrebbero deporre fino a 1500 uova. Anche se hanno un ritmo un po’ più lento con il passare del tempo, le loro uova diventano più grandi e di conseguenza più pesanti. “Siccome l’allevatore non riceve più soldi in base proprio al peso, non vale la pena per lui lasciarle in vita più a lungo”.

Commenti

commenti