FOGGIA, AL SICURO 50 TARTARUGHE OFFERTE IN VENDITA SU INTERNET

FOGGIA, AL SICURO 50 TARTARUGHE OFFERTE IN VENDITA SU INTERNET

67
CONDIVIDI
gallina nera.jpg

Il blitz della Forestale. Gli animali strappati al loro habitat naturale

Quaranta o, al massimo, cinquanta euro per una tartaruga. Gli agenti del Corpo forestale dello Stato hanno sequestrato a Foggia 50 esemplari di testuggine appartenenti alla specie “Testudo Hermanni” che erano stati messi in vendita con annunci su internet. Tutte le tartarughe, strappate illegalmente al loro habitat naturale e sprovviste della documentazione che ne attestasse l’acquisto legale, erano in un’area recintata nascosta all’interno di una proprietà privata. L’uomo che deteneva gli animali è stato denunciato.
Gli agenti della Forestale si sono finti interessati sul web all’acquisto degli animali. Solo così sono riusciti ad incastrare un trentacinquenne disoccupato originario di Foggia e poi a sequestrare le tartarughe ai sensi della normativa CITES (Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione). Gli esemplari sono stati affidati in custodia giudiziale ad alcuni centri autorizzati dal ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio.
Un esemplare di “Testudo Hermanni”, senza il certificato CITES, può essere venduto – come succedeva anche in questo caso – per una cifra che si aggira intorno ai cinquanta euro. Ma, se l’acquisto della tartaruga viene accompagnato dalla documentazione legale, si può arrivare fino ai 200 euro. I prezzi, particolarmente bassi per i prelievi in natura, potrebbero giustificarsi proprio con la grande diffusione dei commerci illegali. (Foto Orchi)

Commenti

commenti