LASCIA MORIRE CAVIA, DENUNCIATA

LASCIA MORIRE CAVIA, DENUNCIATA

60
CONDIVIDI
guineapig_image2.jpg

Lascia morire un porcellino d’India e rimedia una denuncia. E’ accaduto nei giorni scorsi a Prato, come riferisce una nota dello stesso Comune: “Nella zona di Maliseti, una donna di 35 anni, di origini romene, è stata denunciata per la morte di un porcellino d’india, lasciato sulla terrazza della propria abitazione, sotto il sole cocente. L’animale, è stato ritrovato senza vita da parte del personale della Vigilanza antincendi boschivi che, avvisato da alcuni passanti, lo ha segnalato alla Polizia municipale”.
Sul posto è intervenuto il Nucleo Polizia Ambientale dei vigili che, constatato il decesso del piccolo animale, ha avviato le indagini. La donna, in fase di trasloco, si è giustificata dicendo di essersi dimenticata di tornare a portare l’acqua all’animale che quindi sarebbe moto per distrazione. “Adesso – prosegue la nota – la proprietaria rischia una pena che prevede la reclusione da tre a diciotto mesi. La Polizia Ambientale ed Unità Cinofila della Polizia municipale – continua il testo -segnala che con l’arrivo delle temperature elevate sono i aumenti le segnalazioni del genere e raccomanda per questo una maggiore attenzione ai proprietari di animali consigliando di evitare di lasciarli in luoghi esposti al sole o chiusi all’interno di abitacoli di vetture con finestrini chiusi o quasi. Le sanzioni previste per il maltrattamento di animale con la morte prevedono la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 6 a 30 mila euro. Le temperature dei giorni scorsi hanno raggiunto picchi massimi di 37 C° e l’animale, lasciato all’interno della sua gabbia al sole, non è riuscito a sopravvivere”.

Commenti

commenti