BAMBINA SI PORTA IL CANE IN OSPEDALE CON L'OK DELL'ASL

BAMBINA SI PORTA IL CANE IN OSPEDALE CON L'OK DELL'ASL

57
CONDIVIDI
arezzo-palazzo_del_comune.jpg

Una bambina di sei anni ha chiesto ed ottenuto di poter portare con sé in ospedale il suo cane. Protagonisti della vicenda la piccola A.P. e Jacky, un pastore australiano di appena un anno, molto socievole. Ricoverata all’ospedale San Donato di Arezzo, come riferisce “La Nazione”, la bambina ha manifestato subito tutta la sua nostalgia per casa e per Jacky. Così la mamma e le infermiere si sono rivolte al veterinario e alla direzione. Dopo un rapidissimo consulto, per la prima volta è stato applicato il regolamento (uno dei pochi esistenti in Italia) che prevede la possibilità di portare in stanza il proprio amico a quattro zampe. Con alcune ovvie e ragionevolissime eccezioni: Rianimazione, Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza, UTIC e Terapie subintensive .
Il veterinario ha visitato il cane per accertarne lo stato di salute e le caratteristiche ed ha dato il “via libera” definitivo. Jacky è stato ammesso in pediatria e la piccola A.P. ne è stata molto, molto felice. (Foto: Rinina 25 e Twice 25)

Commenti

commenti