CAMPOMORONE (GE), BLITZ NELLA NOTTE NELLA SEZIONE DELL’ENPA

CAMPOMORONE (GE), BLITZ NELLA NOTTE NELLA SEZIONE DELL’ENPA

147
CONDIVIDI
Image processed by CodeCarvings Piczard ### FREE Community Edition ### on 2016-11-24 09:50:16Z | |

Misterioso blitz nella sede provinciale dell’Enpa, l’Ente Nazionale protezione animali, di Campomorone: nella notte fra martedi’ e mercoledi’ qualcuno ha fatto irruzione nel locale e dopo avere spalancato le finestre ha aperto le venti gabbie in cui sono rinchiusi gli animali ricoverati perche’ malati o feriti: ricci, gabbiani, tartarughe, un falco, un istrice. Ma gli animali, tutti molto debilitati, non sono fuggiti. I protagonisti del blitz prima di andare via si sono impossessati di 200 euro in contanti custoditi nella cassa. Non sono stati toccati altri oggetti di valore, da un computer ad attrezzi veterinari. L’ipotesi principale e’ di un gesto intimidatorio. Forse collegato ad una conferenza che l’Enpa terra’ domenica proprio nella sede sul tema del bracconaggio. Indagano i carabinieri. Massimo Pigoni, responsabile, vice presidente nazionale e commissario dell’Ente genovese (i vertici Enpa di Genova sono sott’inchiesta per per appropriazione indebita e falso in bilancio), cataloga il blitz piu’ come un dispetto che un gesto intimidatorio: “Se volevano potevano fare danni gravi, ad esempio rompendo il microscopio. Chi puo’ avercela con noi? Noi non siamo animalisti radicali e non abbiamo mai avuto sentore di ostilita’. Certo e’ strano che siano stati strappati solo i manifestini della conferenza che si terra’ domenica sul bracconaggio”.

Commenti

commenti