CALABRIA, STAGIONE RIPRODUTTIVA RECORD PER LE CARETTA CARETTA

CALABRIA, STAGIONE RIPRODUTTIVA RECORD PER LE CARETTA CARETTA

303
CONDIVIDI
carettacaretta.jpg

Con la schiusa dell’ultimo nido, avvenuta a Brancaleone lo scorso 18 novembre, si è conclusa in Calabria la stagione riproduttiva 2016 della tartaruga marina Caretta caretta. Stagione particolarmente ricca con ben 41 nidi accertati di cui 35 rinvenuti direttamente dal personale dell’associazione Caretta Calabria Conservation, durante il regolare monitoraggio degli arenili, e sei segnalati da privati cittadini, o da altri enti. Tremila il totale delle uova deposte e 2.120 i piccoli nati e assicurati al mare. L’eccezionale risultato caratterizzato da numeri mai raggiunti prima d’ora riflette un aumento generale dei nidi registrato in tutto il Mediterraneo ma è anche frutto di un maggiore sforzo di monitoraggio da parte dell’associazione Ccc, nonché di una nuova e più efficace campagna di divulgazione e sensibilizzazione della popolazione locale. Con 41 nidi, più del 60% di quelli deposti sull’intero territorio nazionale, la Calabria si conferma come più importante area di riproduzione italiana di Caretta caretta. L’imponente estensione costiera e le particolari condizioni climatiche fanno di questa regione una vera culla per la tartaruga marina, specie simbolo per una più corretta gestione della costa da parte degli organi competenti.

Commenti

commenti