SISMA, ENPA CONSEGNA 28 TONNELLATE DI MANGIMI AD AMATRICE

SISMA, ENPA CONSEGNA 28 TONNELLATE DI MANGIMI AD AMATRICE

83
CONDIVIDI

L’Ente Nazionale Protezione Animali ha consegnato questo pomeriggio, tra foraggio ed erba medica, 28 tonnellate di mangime destinati agli animali cosiddetti da “reddito” di Amatrice, in grave difficoltà per le conseguenze della recente ondata di gelo e dello sciame sismico che prosegue ininterrotto dallo scorso agosto. La consegna del mangime, avvenuta a Torrita di Amatrice – base operativa da cui il mangime sarà poi smistato verso altre sei località (Moletano, Santa Giusta, Scai, San Benedetto, Nommisci e Forcelle) – è il frutto di una collaborazione sempre più stretta tra Enpa, Dipartimento Nazionale Protezione Civile, Croce Rossa e istituzioni locali (Regione Lazio). Per la Protezione Animali, l’iniziativa è stata curata da Marco Bravi, presidente del Consiglio Nazionale Enpa nonché responsabile del Centro Comunicazione e Sviluppo Iniziative, accolto da Maurizio Faina della Regione Lazio.

«Un modello vincente – spiega Bravi – che ci ha permesso di massimizzare il risultato con una puntuale suddivisione dei compiti. Infatti grazie al supporto logistico della Protezione Civile, che ha fornito i mezzi per il trasporto e che ringrazio di cuore, abbiamo potuto dedicare tutte le nostre energie alla raccolta del cibo». Sebbene la fase più acuta dell’emergenza sembra passata, la situazione è tutt’altro che normalizzata; è perciò fondamentale continuare a sostenere un territorio devastato ma che deve rialzarsi al più presto. «Soprattutto – prosegue Bravi – non deve mancare l’assistenza a quella parte di società, gli animali, che avrà un ruolo fondamentale per la ricostruzione di un tessuto sociale lacerato. Noi, con le nostre competenze, con il nostro impegno, con la nostra supporto, ci siamo e continueremo ad esserci».

Una presenza, quella di Enpa, resa possibile dalla capacità che l’associazione ha avuto di fare squadra, coinvolgendo i soci, i sostenitori e i volontari, con la Sezione di Rimini e la sua presidente Cecilia Bravo che sono state ancora una volta in prima linea. «Vorremmo che questa esperienza di solidarietà “contagiasse” al rispetto e alla compassione anche gli allevatori – conclude Bravi – categoria alla quale siamo contrapposti, ma alla quale oggi offriamo il nostro aiuto nel superiore interesse degli animali».

Le 28 tonnellate di mangime consegnate oggi si aggiungono ad altre 12 di pet food e materiale vario (cucce, coperte, trasportini) che Enpa ha distribuito nei giorni scorsi in Centro Italia. Enpa ringrazia Loredana Narcisi, Project Manager Croce Rossa Italiana; Giuseppe Pignoni, Referente Croce Rossa Italiana per la sede di Amatrice; Amadio Lancia, dirigente della Regione Lazio, settore Agricoltura di Rieti; Riziero Santi, coordinamento Protezione Civile Della Provincia di Rimini; Maurizio Frisone, dell’associazione di protezione civile “Arcione” di Riccione.

Commenti

commenti