BEIRUT (LIBANO), SEQUESTRATI TRE CUCCIOLI DI TIGRE SIBERIANA

BEIRUT (LIBANO), SEQUESTRATI TRE CUCCIOLI DI TIGRE SIBERIANA

177
CONDIVIDI
tigresib.jpg

Tre cuccioli di tigre siberiana destinati a uno zoo della Siria che è teatro di guerra sono stati salvati da un’associazione animalista, Animals Lebanon, dopo essere rimasti intrappolati per più di una settimana in una gabbia infestata di larve nell’aeroporto di Beirut (Libano). Partite dall’Ucraina le tigri sono arrivate all’aeroporto della capitale libanese il 7 marzo all’interno di una gabbia talmente piccola (0,3 metri cubi) da non consentire loro di muoversi e dal costringerle a fare i propri bisogni corporali le une sulle altre. Venuta a conoscenza della situazione, Animals Lebanon ha chiesto a un giudice di sequestrare i cuccioli e ottenerne l’affidamento. “Una volta che sono arrivate da noi ci siamo accorti che avevano dozzine di vermi, anche nei pressi dell’ano. Inoltre erano state sballottate: nella gabbia non c’era neppure l’indicazione della direzione in cui la gabbia doveva essere posizionata”.

Commenti

commenti