ROVERETO, PROTESTA LAV CONTRO IL CIRCO

ROVERETO, PROTESTA LAV CONTRO IL CIRCO

72
CONDIVIDI
cammello.jpg

Pony, struzzi, dromedari, cammelli, lama, vigogne e addirittura un bisonte. La Lav Trentino in protesta a Rovereto contro il Circo di Vienna, attendato in città fino a fine mese, in via Unione. L’associazione animalista contraria soprattutto al fatto che gli animali siano costretti a vivere in ambienti ridotti. “Per i lama, lo spazio esterno dovrebbe essere di 150 metri per due o tre individui. Invece al Circo di Vienna i due lama dispongono unicamente di una recinzione di circa 10-15 metri, priva di arricchimenti ambientali, e attigua alla struttura di altre specie. Dove sono finiti i 150 metri di cui riferiscono le autorità scientifiche?”, sbotta Silvia Gelmini, responsabile della Lav Trentino.  L’associazione e altri ragazzi della zona sono pronti a mettere in campo altri sit-in pacifici per sensibilizzare gli spettatori della manifestazione circense. Ieri un cartello con la scritta “Gli animali al circo soffrono” è stato esposto all’esterno del Circo di Vienna, uno dei tanti che si ostina a sfruttare gli animali.

Commenti

commenti