GREEN HILL, A LAV E LEGAMBIENTE LA CUSTODIA DEI BEAGLE SEQUESTRATI

GREEN HILL, A LAV E LEGAMBIENTE LA CUSTODIA DEI BEAGLE SEQUESTRATI

54
CONDIVIDI
ghforestale.jpg

Lo ha deciso oggi la Procura di Brescia. Via alle adozioni

La Procura di Brescia ha firmato il decreto con il quale si autorizza l’affidamento provvisorio dei 2700 beagle dell’azienda Green Hill di Montichiari, posti sotto sequestro mercoledi’ scorso nell’ambito di un’inchiesta per maltrattamento di animali. I cani saranno affidati a Legambiente e Lav. Si tratta di un provvedimento con cui cambia il custode giudiziario degli animali (prima erano la stessa azienda, Comune e Asl). Della cura dei beagle si occuperanno quindi le due associazioni.
Le famiglie che intendono candidarsi ad adottare un cane di Green Hill possono inviare un’email con i  propri dati (nome, residenza e recapito telefonico) a info@nelcuore.org.

Commenti

commenti