GREEN HILL, LA REGIONE LOMBARDIA SOSTIENE LA LEGGE COMUNITARIA

GREEN HILL, LA REGIONE LOMBARDIA SOSTIENE LA LEGGE COMUNITARIA

66
CONDIVIDI
gh.jpg

Approvata una risoluzione a larghissima maggioranza

Mentre la commissione XIV del Senato procede al rallentatore, il Consiglio regionale della Lombardia si schiera a larghissima maggioranza per favorire il “progressivo abbandono dell’utilizzo di animali nelle procedure di sperimentazione e ricerca”: è stata infatti approvata una risoluzione che impegna la Giunta a esprimere “in tutte le sedi opportune il sostegno della Regione Lombardia alla legge comunitaria sulla materia”.
Il testo, che si appella dunque al Parlamento anche sull’onda del caso ‘Green Hill’, è stato illustrato da Stefano Galli (Lega) e prende spunto dal fatto che “i cittadini e le istituzioni hanno ormai preso atto dell’assoluta importanza della vita e del benessere degli animali, in particolare per i soggetti utilizzati a fini sperimentali: vi eè quindi la necessità di introdurre metodi alternativi”.
Nel dibattito è intervenuto anche il vicepresidente del Consiglio regionale, Carlo Saffioti (Pdl), che ha dichiarato positiva l’approvazione della risoluzione, aggiungendo però che “alcune sperimentazioni non hanno alternativa rispetto a quelle sull’animale, a meno di non farle direttamente sugli uomini. Gli integralisti animalisti sono pronti a offrirsi?”

Commenti

commenti