QUANDO FIDO HA TROPPO CALDO

QUANDO FIDO HA TROPPO CALDO

78
CONDIVIDI
canespiaggia.jpg

Che sia una spiaggia dorata o una montagna incontaminata il sole a picco rischia sempre di rovinare le nostre vacanze con Fido. Il colpo di calore arriva spesso senza che ce ne accorgiamo, visto che il nostro amico a quattrozampe non è in grado di “sudare” come facciamo noi per abbassare la temperatura. L’unico modo che il cane ha per rinfrescarsi è usare la lingua come scambiatore di calore e buttare fuori l’aria calda ansimando spesso: quando fa molto caldo questo purtroppo non basta e anzi provoca un aumento dei battiti e un ulteriore aumento del calore. Non è solo il termometro da tenere d’occhio perché, ancor più che per noi umani, il problema è l’umidità che rende ancor più difficoltoso per i cani abbassare la propria temperatura. Quindi la cosa più importante è la prevenzione con semplici regole che in fondo valgono anche per bimbi e anziani e devono essere osservate scrupolosamente se si tratta di cuccioli, cani anziani o sovrappeso.

Anzitutto è meglio non uscire nelle ore più calde evitando anche attività fisica e, naturalmente, portarsi dietro sempre acqua fresca per tenere idratati i nostri amici. Quando il caldo africano è in agguato bisogna capire i segnali del colpo di calore prima che l’ipertermia diventi davvero pericolosa per cuore, polmoni e cervello mettendo a rischio la vita dei nostri amici. Abbiamo già parlato di come Fido si metta a respirare affannosamente e a sbavare; se il calore corporeo aumenta ancora il cane può avere occhi e gengive arrossati, apparire debole, spossato, fino ad arrivare al collasso.  In quel caso è fondamentale l’intervento del veterinario, nel frattempo si può abbassare la temperatura corporea applicando panni bagnati su testa e zampe: evitiamo però di metterli sulla pancia e non usiamo assolutamente il ghiaccio che potrebbe peggiorare la situazione, provocando uno shock termico. Basta un po’ di attenzione per evitare gravi conseguenze e la regola fondamentale da seguire nelle nostre estati accanto a Fido è: mai lasciarlo in auto sotto il sole (neppure con il finestrino abbassato) o in giardino senza una posticino all’ombra.

Commenti

commenti