CALABRIA, CINGHIALE UCCISO “CON CRUDELTÀ”. QUATTRO DENUNCE

CALABRIA, CINGHIALE UCCISO “CON CRUDELTÀ”. QUATTRO DENUNCE

177
CONDIVIDI
cinghiali.png

Esercizio abusivo della caccia ed uccisione di animali con crudelta’: sono i reati che vengono contestati dai carabinieri forestale di Taverna a quattro persone bloccate nelle campagne di Gimigliano, un centro dell’hinterland catanzarese, mentre trasportavano a bordo di un furgone la carcassa di un cinghiale che avevano appena ucciso. L’animale presentava gravi lesioni alla testa ed un laccio attorno all’addome con il quale era stato intrappolato. I militari hanno contattato il competente servizio dell’Azienda sanitaria provinciale e sequestrato la carcassa dell’animale, con la successiva emissione di un’ordinanza di termodistruzione da parte del sindaco di Gimigliano quale autorita’ sanitaria.

Commenti

commenti