CALDO, ENPA: COME PROTEGGERE ANIMALI DOMESTICI E SELVATICI

CALDO, ENPA: COME PROTEGGERE ANIMALI DOMESTICI E SELVATICI

126
CONDIVIDI

A soffrire il caldo record di questi giorni non sono soltanto le persone, sono anche gli animali, i quali, a volte, sono molto piu’ esposti alle conseguenze delle temperature record. Ecco allora alcuni consigli per proteggere i nostri “amici”: 1) Cani e gatti non “sudano” come noi; per abbassare la loro temperatura corporea (gia’ normalmente intorno ai 38,5°), aumentano i ritmi respiratori. Pertanto gli si deve sempre garantire un luogo ombreggiato e ventilato, acqua fresca, cibo leggero e facile da digerire. 2) Non abbandonare mai un animale dentro l’auto: in questo periodo la temperatura interna dell’abitacolo sale rapidamente, anche con i finestrini aperti, e puo’ raggiungere fino a 70°. Lasciarli nell’abitacolo dunque e’ una disattenzione che puo’ condannarli a morte. 3) Se si dovesse notare un animale chiuso all’interno di un’automobile prestare attenzione ai sintomi di un colpo di calore (problemi di respirazione, spossatezza generalizzata). In questi casi un intervento immediato puo’ salvargli la vita: se non si riuscisse a rintracciare il proprietario dell’autovettura, chiamare subito le forze dell’ordine. Fino al loro arrivo, e’ necessario cercare di creare ombra sistemando ad esempio alcuni giornali sul parabrezza e, nel caso in cui i finestrini non dovessero essere completamente chiusi, versare dell’acqua all’interno per bagnare l’animale o farlo bere. In casi estremi e’ accaduto che cittadini abbiano rotto il finestrino dell’automobile per soccorrere il quattrozampe ed evitargli una morte certa. In queste circostanze l’Enpa, considerando prevalente la salvezza dell’animale, offre il proprio sostegno legale. Cosi’ in un comunicato l’Enpa.

Commenti

commenti