FERITO DA ORSO, LAC: PRONTI A IMPUGNARE ORDINANZA DI RIMOZIONE

FERITO DA ORSO, LAC: PRONTI A IMPUGNARE ORDINANZA DI RIMOZIONE

85
CONDIVIDI
orsoalpi.png

La Lega per l’abolizione della caccia (Lac) e’ pronta ad impugnare l’ordinanza della Provincia autonoma di Trento per la rimozione dell’orsa KJ2, responsabile del ferimento di un uomo nei boschi di Terlago, “se non sara’ tempestivamente ritirata”. “La Provincia di Trento, tanto rapida nel procedere con decisioni prese sull’onda emotiva, non ha realizzato le fasi pure previste dai vari progetti Life e dal Pacobace. Perche’ realizzare esclusivamente la fase cattura e/o abbattimento quando le altre fasi non sono state realizzate?”, si chiede la responsabile della Lac del Trentino Alto Adige, Caterina Rosa Marino. “Avere gli animali selvaggi sul nostro territorio e’ un privilegio che molti ci invidiano ma siamo noi umani a dover fare necessariamente un passo indietro rispetto alle nostre attivita’ ed attuare comportamenti prudenti e rispettosi della biodiversita'”, aggiunge Marino che chiede un incontro urgente con l’assessore competente “per aggiornare i soggetti portatori di interesse sui recenti sviluppi della vicenda dell’orsa KJ2 e sul destino degli orsi trentini in generale”.

Commenti

commenti