FRIGOLE (LE), “FIERA ILLEGALE DI ANIMALI”. LNDC: ESPOSTO IN PROCURA

FRIGOLE (LE), “FIERA ILLEGALE DI ANIMALI”. LNDC: ESPOSTO IN PROCURA

64
CONDIVIDI
mucche.jpg

Animali sofferenti alla fiera del bestiame di Frigole (Lecce). Come riporta La Gazzetta del Mezzogiorno la segnalazione, arrivata da alcuni cittadini, è stata ripresa dal consigliere d’opposizione Andrea Guido, già assessore all’Ambiente con l’ex giunta di centrodestra, che ha dichiarato: «Una fiera del tutto illegale. Ho provveduto ad avvisare Asl e Forestale». Guido ha parlato di animali feriti, ammassati in spazi piccolissimi, esposti al sole, senza cibo né acqua. Ha ricordato le ordinanze emesse in passato che vietavano l’utilizzo di esseri viventi come mera merce di vendita su bancarelle. Tra l’altro, aggiunge, in vendita c’erano non solo animali da reddito (specie consentite) ma anche animali d’affezione. Di opposto avviso l’assessore Silvia Miglietta che ha fatto sapere di essere «stata fino a tarda ora alla fiera, insieme con il dirigente dell’Ambiente, ai vigili urbani ed agli ispettori ambientali. Non c’erano cavalli azzoppati nè uccelli feriti, gli animali erano in salute e, come riferito da tanti commercianti storici della fiera, non si vedeva tanta gente da anni. Tutto si è svolto regolarmente, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti vigenti e secondo quanto stabilito dalla precedente Giunta con la delibera dell’8 giugno scorso». La Lega nazionale per la difesa del cane ha invece annunciato un esposto-querela a Procura e Prefettura. «È inaccettabile e illegale sottoporre gli animali a stress fisici e psicologici – denuncia il presidente Maria Teresa Corsi – Intanto la fiera si potrebbe svolgere in un orario più fresco, la mattina dalle 6 alle 10 o la sera dalle 19.30 alle 23.30».

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti