GENOVA, UN “ESERCITO” DI VOLONTARI PER SALVARE GLI ANIMALI

GENOVA, UN “ESERCITO” DI VOLONTARI PER SALVARE GLI ANIMALI

95
CONDIVIDI

Si potrebbe riempire un’ideale Arca di Noè tutta genovese con gli animali che decine di volontari stanno salvando in città da siccità, incendi, disidratazione e carenza di cibo. Come riporta Il Secolo XIX infatti sono moltissime le guardie zoofile che, in questi giorni, stanno battendo il territorio in cerca di animali in difficoltà. Ci sono volontari come Giuliana e Gerardo, guardie zoofile, che hanno adottato la tartaruga Spritz dopo averla recuperata nel torrente Fereggiano. Non solo: nel mese di agosto, nei corsi d’acqua dolce genovesi ridotti a rigagnoli, sono stati salvati e trasferiti circa 20 quintali di pesci boccheggianti come barbi, cavedani, anguille, vaironi, oltre ad un migliaio di trote, molte in età riproduttiva. È un vero e proprio esercito quello dei volontari di cui fanno parte associazioni come l’Enpa, guardie ecozoofile, veterinari e apicoltori. Al loro fianco tanti cittadini amanti degli animali che presidiano il territorio e segnalano le emergenze.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti