ANIMAL EQUALITY: REALTÀ VIRTUALE ALL’UE PER MOSTRARE GLI ALLEVAMENTI

ANIMAL EQUALITY: REALTÀ VIRTUALE ALL’UE PER MOSTRARE GLI ALLEVAMENTI

245
CONDIVIDI

L’organizzazione animalista ha installato all’interno della sede del Parlamento europeo un’esposizione intitolata “Allevamento intensivo: il maggior crimine dei nostri tempi?”, posizionandosi come la prima organizzazione per la protezione degli animali al mondo portare il progetto di realtà virtuale all’interno del Parlamento europeo, al fine di creare consapevolezza tra gli europarlamentari riguardo all’urgenza di occuparsi di questa problematica. L’esposizione sarà visitabile fino al prossimo venerdì 8 settembre.

Lo scorso martedì 5 settembre, l’europarlamentare Stefan Eck, del GUE-ENGL, ha presentato l’esposizione ed ha incoraggiato tutti gli europarlamentari a sperimentare in prima persona la vita degli animali negli allevamenti intensivi provando iAnimal, l’esperienza di realtà virtuale sviluppata da Animal Equality.

L’organizzazione internazionale Animal Equality ha portato la propria denuncia degli allevamenti intensivi al Parlamento europeo a Bruxelles con un’esposizione intitolata “Allevamenti intensivi: il maggior crimine dei nostri tempi?”.

L’esposizione, che presenta immagini ottenute durante le investigazioni realizzate dall’organizzazione animalista in allevamenti italiani, spagnoli e tedeschi, offre allo spettatore anche la possibilità di vivere in prima persona il maltrattamento sofferto dagli animali allevati a scopo alimentare grazie al progetto di realtà virtuale “iAnimal”.

Lo scorso mertedì 5 settembre, l’eurodeputato Stefan Eck, del gruppo Sinistra Unitaria Europea /Sinistra Verde Nordica, ha presentato l’esposizione durante un evento al quale hanno partecipato, fra gli altri, l’eurodeputato Equo Florent Marcellesi e la direttrice di Animal Equality nel Regno Unito, Toni Shephard.

«L’allevamento intensivo non solo è responsabile della peggior forma di maltrattamento animale mai esistita, ma è anche la principale causa della distruzione del pianeta. È urgente che gli europarlamentari si occupino di questa problematica ed è per questo motivo che abbiamo portato a Bruxelles la terribile realtà che vivono questi animali», ha affermato Matteo Cupi, direttore esecutivo di Animal Equality in Italia.

(Foto Animal Equality)

Commenti

commenti