PRATO, SEQUESTRATA GROSSA TRAPPOLA PER LA CATTURA DI ISTRICI

PRATO, SEQUESTRATA GROSSA TRAPPOLA PER LA CATTURA DI ISTRICI

373
CONDIVIDI
istrice.jpg

La Polizia provinciale di Prato, durante i controlli di vigilanza venatoria e contro il bracconaggio, ha denunciato alla Procura della Repubblica di due persone: un cacciatore è stato sorpreso, nella pianura pratese, mentre abbatteva una specie vietata (taccola), mentre nel secondo caso una persona aveva posizionato, in località Vaiano, sul proprio terreno, una grossa trappola in ferro, in attività di cattura, con meccanismo a scatto azionato dalla preda, per la cattura di istrici (specie protetta). La trappola di grosse dimensioni (cm.100x40x40 circa) era occultata con della vegetazione ed all’interno della quale era stata appositamente posizionata della frutta (mele) per attirare gli animali selvatici che, una volta entrati, azionano un meccanismo li fa rimanere intrappolati all’interno. All’interno della trappola sono stati rinvenuti anche degli aculei di istrice, segno evidente di precedenti catture. Al cacciatore è stato sequestrato il fucile da caccia insieme alle munizioni. E’ stata sequestrata anche la trappola.

Commenti

commenti