LAOS, AUTORITÀ SEQUESTRANO CORNA DI RINOCERONTE PER UN VALORE DI 176MILA EURO

LAOS, AUTORITÀ SEQUESTRANO CORNA DI RINOCERONTE PER UN VALORE DI 176MILA EURO

76
CONDIVIDI
rinocerontenero.jpg

Le autorita’ doganali del Laoshanno sequestrato corna di rinoceronte africano del valore di 176 mila dollari rinvenute su un aereo della compagnia SilkAir Arilines decollato da Singapore ed atterrato a Vientiane. L’avorio, proveniente dal bracconaggio di una specie africana protetta, e’ stato rinvenuto trai bagagli di due passeggeri che sono stati arrestati dalle autorita’ del Laos. Le corna, ha spiegato il direttore dell’ufficio della dogana presso l’aeroporto di Vientiane, Bouasone Sayasouk, vengono commerciate sul mercato nero al prezzo di circa 16 mila dollari al chilo. Le autorita’ del Laos avevano sequestrato un carico simile anche il mese scorso, nell’ambito di una offensiva contro il contrabbando d’avorio che interessa l’intera regione asiatica.

La scorsa settimana le autorita’ sudcoreane hanno annunciato la confisca di 23,4 tonnellate di avorio contrabbandato nel paese e proveniente dal bracconaggio in Africa e Asia, nell’ambito di una rinnovata offensiva globale contro il traffico illegale di specie animali protette. L’autorita’ doganale sudcoreana, che ha anche pubblicato una serie di fotografie del materiale confiscato nell’ambito di recenti operazioni di polizia. La Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites), una convenzione firmata a Washington nel 1973 e ratificata da 182 paesi, inclusa la Corea del Sud, proibisce il commercio di una serie di specie animali e vegetali vivi e di prodotti derivati. Il Servizio delle dogane sudcoreano si e’ unito a un’offensiva lanciata dal Citers nella Regione asiatica lo scorso giugno, ed ha annunciato l’intenzione di intensificare la cooperazione con le autorita’ doganali dei paesi vicini per fermare il contrabbando ai danni delle specie animali protette.

Commenti

commenti