BRASILE, MAGGIORE CRESCITA DA 13 ANNI DI EMISSIONI AD EFFETTO SERRA

BRASILE, MAGGIORE CRESCITA DA 13 ANNI DI EMISSIONI AD EFFETTO SERRA

144
CONDIVIDI
inquinamento.jpg

Le emissioni di gas ad effetto serra in Brasile sono aumentate dell’8,9 per cento tra il 2015 e il 2016, secondo quanto divulgato oggi dalla ong “Osservatorio del Clima”, attraverso il Sistema di Stima delle Emissioni di Gas ad Effetto Serra (Seeg). Secondo l’Osservatorio del Clima, si tratta del secondo anno di crescita consecutivo – il piu’ alto dal 2004 – e, ancora una volta, il disboscamento e l’allevamento hanno pesato sulla contabilita’ delle emissioni. Il Brasile ha emesso 2,278 miliardi di tonnellate di anidride carbonica nel 2016. Nell’anno precedente, aveva rilasciato nell’atmosfera 2.091 miliardi di tonnellate di CO2. L’incremento registrato e’ il piu’ alto degli ultimi 13 anni e rappresenta il tasso piu’ alto dal 2008. Il principale responsabile della produzione di emissioni brasiliane continua ad essere l’allevamento bovino, che rappresenta circa il 74 per cento dei gas a effetto serra. L’area di allevamento bovino e’ cresciuta dell’1,7 per cento tra il 2015 e il 2016. L’emissione derivante dall’allevamento bovino e’ divisa in diretta (22 per cento) e per variazioni nell’uso del suolo – termine che, in generale, si riferisce a deforestazione – (51 per cento). Tutte le altre fonti di emissione di CO2 analizzate nel Seeg (energia, processi industriali e residui) hanno mostrato una riduzione del tasso di rilascio dei gas nell’atmosfera. Una delle spiegazioni per la crescita della produzione agricola sarebbe, ironicamente, la crisi economica che ha colpito il Brasile. Secondo Cirino Junior, specialista dell’Istituto di gestione e certificazione forestale e agricola (Imaflora), le difficolta’ economiche hanno portato i brasiliani a consumare piu’ carne di maiale e di pollo e meno carne bovina. Per questo motivo, le macellazioni si riducono e piu’ bovini sui pascoli. Gli animaliproducono gas serra durante la digestione e, quindi, la loro presenza nel pascolo per un tempo piu’ lungo ha un impatto sulle emissioni di C02. Nel 2016 il Brasile contava con circa 200 milioni di buoi sul suo territorio. Un altro fattore che ha pesato nell’aumento delle emissioni da allevamento e’ stata la crescita del consumo di fertilizzanti nitrogenati (che ha portato alla produzione di un gas ad effetto serra quasi 300 volte piu’ potente del CO2).

Commenti

commenti