ARGENTINA, RESTA ORFANO IL CANE CHE NUOTAVA ATTORNO AL SOTTOMARINO SAN JUAN

ARGENTINA, RESTA ORFANO IL CANE CHE NUOTAVA ATTORNO AL SOTTOMARINO SAN JUAN

1203
CONDIVIDI

Nella scia di dolore che si lascia dietro il sottomarino argentino San Juan, c’e’ anche un cane che non potra’ piu’ farsi coccolare dal suo equipaggio. Comando, questo il suo soprannome, era diventato la mascotte della base navale di Mar del Plata in cui era di stanza il San Juan e a prendersene cura era per lo piu’ Eliana Krawczyk, la 34enne prima donna ufficiale sommergibilista dell’America latina che era imbarcata sul sottomarino. La sua storia e’ stata portata alla ribalta da un video girato a marzo ma diventato virale dopo la scomparsa del San Juan: ogni volta che il sottomarino lasciava la base o vi faceva rientro, Comando si tuffava in mare e lo inseguiva. “Vuole salire sul sottomarino”, commenta un marinaio della base che ha ripreso la nuotata del cane verso il mezzo navale militare da un motoscafo, “ora piangera’ finche’ non rientra”. Eliana, l’unica donna a bordo del San Juan, si preoccupava di far trovare sempre qualcosa da mangiare alla piccola colonia di cani che popola la base di Mar del Plata, tra cui appunto Comando.

(Maria Krawczyk)

Commenti

commenti