VF CORPORATION ADERISCE ALL’INTERNATIONAL FUR FREE RETAILER PROGRAM

VF CORPORATION ADERISCE ALL’INTERNATIONAL FUR FREE RETAILER PROGRAM

82
CONDIVIDI

VF Corporation, leader mondiale nel settore dell’abbigliamento, delle calzature e degli accessori di marca, ha aderito al Fur Free Retailer program nell’ambito di una partnership con la Fur Free Alliance, la coalizione internazionale di 43 organizzazioni per la protezione degli animali.

In quanto Fur Free Retailer (ossia azienda che non commercializza prodotti di pellicceria), VF va così a rafforzare la sua politica di non utilizzo della pelliccia che interessa i suoi oltre 20 marchi, tra cui Vans®, The North Face®, Timberland®, Wrangler®, Lee®, Napapijri® . VF ha adottato la sua prima policy in materia di utilizzo di materiali di origine animale all’inizio di quest’anno, annunciando che i suoi marchi non useranno mai più pelliccia animale, lana da conigli d’angora o pelli da animali esotici.

La lista delle aziende Fur Free, che può essere visionata su www.furfreeretailer.com, fornisce accurate informazioni ai consumatori in merito alle politiche aziendali sulle pellicce, consentendo così di effettuare decisioni informate di acquisto.

“Entrando a far parte del programma Fur Free Retailer, VF e i nostri marchi stanno dimostrando ancora una volta che siamo seriamente interessati al benessere degli animali”, ha affermato Letitia Webster, Vice President Global Corporate Sustainability di VF. “La sostenibilità e il rispetto per la natura sono valori fondamentali per VF e tutti i nostri marchi, e continueremo a collaborare con queste autorevoli organizzazioni animaliste per promuovere lo sviluppo di materiali alternativi a quelli animali, ove possibile”.

Tra le numerose organizzazioni per la protezione degli animali aderenti al network Fur Free Alliance e che sostengono il programma Fur Free Retailer, VF ha lavorato in particolare con Humane Society of United States (HSUS), la LAV e la tedesca Four Paws per definire le sue politiche e strategie globali per il benessere degli animali.

Joh Vinding, presidente della Fur Free Alliance: “Siamo lieti di dare il benvenuto a VF Corporation come partner del programma Fur Free Retailer. Nel commercio delle pellicce gli animali sono soggetti a condizioni terribili, vivono le loro vite in piccole gabbie sterili. Con l’aiuto di idee innovative e aziende lungimiranti come VF Corporation, tutto questo sta cambiando rapidamente rendendo il fur-free la normalità nell’intero settore della moda.”

VF e i suoi marchi hanno una comprovata esperienza nell’attuazione di politiche e nell’adozione di azioni volte a garantire il trattamento umano degli animali lungo tutta la catena di approvvigionamento e l’eliminazione di materiali di derivazione animale.

–        Tra i numerosi brand di proprietà di VF, il marchio Napapijri® è un pioniere sul tema dell’utilizzo della “pelliccia”, ed è stato il primo, nel 2015, ad impegnarsi a non utilizzarla. In piena coerenza con la sua filosofia “Make it better”, il marchio ha adottato approcci innovativi per eliminare gradualmente materiali di derivazione animale offrendo ai consumatori prodotti con prestazioni tecniche migliorate. E con orgoglio ha annunciato lo scorso maggio che la sua intera collezione Autunno/Inverno 2017 è al 100% senza pellicce e piuma d’oca .

–        Nel 2014, il marchio The North Face® ha sviluppato il Responsible Down Standard (RDS), uno standard internazionale che consente a qualsiasi brand aderente di valutare e certificare la catena di fornitura della piuma. L’RDS è stato sviluppato in collaborazione con Control Union e Textile Exchange, che ora gestisce il programma.

–        Il marchio Timberland® ha collaborato con altri brand di calzature, concerie e rivenditori sin dal 2005 istituendo il Leather Working Group (LWG) per promuovere pratiche responsabili all’interno dell’industria della pelle. Nel 2016, il 94% della pelle utilizzata nell’abbigliamento, nelle calzature e negli accessori del marchio appartenente al gruppo VF proveniva da concerie certificate LWG Silver o Gold, con l’obiettivo di raggiungere il 100% entro il 2020.

Simone Pavesi, responsabile LAV – Area Moda Animal Free: “VF non solo ha intrapreso un percorso virtuoso di politiche sociali, ma sulla rinuncia alle pellicce animali ha voluto anche trasmettere un forte messaggio di cambiamento culturale coinvolgendo tutti i propri brand in questo annuncio.

Siamo lieti di continuare a lavorare con VF per raggiungere insieme nuovi traguardi. Questa è una vittoria per milioni di animali.”

PJ Smith, senior manager of Fashion Policy per The Humane Society of the United States: “Con VF che guida l’innovazione e la compassione, inizia a prendere forma un futuro senza pellicce. L’atteggiamento dei consumatori nei confronti della protezione degli animali si sta rafforzando e le aziende che creano politiche che riflettono tali valori sono ben posizionate per il futuro.”

Thomas Pietsch, Wild Animal Expert di FOUR PAWS: “La decisione di VF Corporation di aderire al programma Fur Free Retailer è una pietra miliare nel settore della moda. Con questo passo verso un maggiore benessere degli animali, VF soddisfa le esigenze dei consumatori attenti all’etica e ispirerà molte delle principali aziende della moda.”

Informazioni su VF Corporation

Fondata nel 1899 e divenuta uno delle più grandi realtà al mondo nell’abbigliamento, calzature e accessori lifestyle, VF Corporation (NYSE: VFC) offre ai consumatori di tutto il mondo un variegato portafoglio di marchi iconici come Vans®, The North Face®, Timberland®, Wrangler® e Lee®.Attiva in numerosi Paesi, diverse categorie merceologiche e canali distributivi, VF agisce nel rispetto dei principi della responsabilità d’impresa e della sostenibilità ed è impegnata a sviluppare prodotti innovativi con l’obiettivo di creare valore a lungo termine per i propri clienti e azionisti. Per ulteriori informazioni, visitare www.vfc.com

LAV

“Un mondo in cui ogni animale ha libertà, dignità e vita” è la vision della più grande organizzazione italiana dei diritti degli animali.

LAV pratica e promuove un cambiamento culturale nel rapporto con gli altri animali che porti a stili di vita e a scelte politiche fondati sul rispetto e la solidarietà verso gli esseri viventi, senza distinzione di specie.

Agisce per fermare ogni forma di sfruttamento e di sofferenza con l’affermazione dei diritti, la promozione di nuove leggi e la loro applicazione.

LAV ha ideato Animal Free Fashion Project, il primo rating etico che da valore alle aziende moda in base al numero di materiali animali che hanno rinunciato a utilizzare e con un esclusivo logo Animal Free per identificare i prodotti moda privi di componenti animali.

Fondata nel 1977, LAV riunisce circa 50.000 persone (membri e collaboratori) e dispone di 66 sedi locali.

www.lav.it – www.animalfree.info

The Humane Society of the United States

La HSUS è la più grande organizzazione per la protezione degli animali negli USA, e considerata come la più efficace. Da più di 60 anni abbiamo celebrato la protezione di tutti gli animali e abbiamo affrontato tutte le

forme di crudeltà. Noi e i nostri affiliati siamo il maggior fornitore nazionale di servizi pratici per gli animali, ci prendiamo cura ogni anno di più di 150.000 animali e preveniamo la crudeltà verso milioni di loro tramite le nostre campagne. Più di 60 anni di trasformazione per gli animali e le persone.

www.HumaneSociety.org

FOUR PAWS

E’ un’organizzazione internazionale con sede a Vienna. Fondata da Heli Dungler nel 1988 l’organizzazione si adopera per aiutare gli animali bisognosi con campagne e progetti sostenibili. Una attività che si basa su ricerche documentate e competenze scientifiche, nonché su un’intensa attività di lobbying nazionale e internazionale. FOUR PAWS si concentra su animali direttamente sotto l’influenza umana: cani e gatti randagi, animali “da fattoria”, animali “da compagnia” e animali selvatici tra cui orsi, grandi felini e oranghi tenuti in condizioni inadeguate. Con uffici in Austria, Australia, Belgio, Bulgaria, Germania, Ungheria, Paesi Bassi, Romania, Sud Africa, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti, FOUR PAWS mira ad aiutare gli animali bisognosi direttamente e rapidamente.

http://www.four-paws.org

Fur Free Alliance

È una coalizione internazionale di oltre 40 organizzazioni per la protezione degli animali che lavorano insieme per porre fine allo sfruttamento e all’uccisione degli animali per la pelliccia. FFA rappresenta milioni di sostenitori in tutto il mondo.

In particolare, la FFA si concentra sulla privazione e la crudeltà subiti dagli animali, sia tramite le trappole che negli allevamenti “di pellicce”. Per raggiungere i suoi scopi la FFA cerca di:

–        informare il pubblico circa la grave sofferenza animale causata dall’industria della pelliccia

–        promuovere nuove leggi

–        sensibilizzare consumatori e industria della moda per incoraggiare il ricorso a materiali alternativi alla pelliccia

–        lavorare a livello nazionale e internazionale attraverso campagne congiunte o individuali

www.furfreealliance.com/

Commenti

commenti