CANADA, ANIMALISTI: VIETARE L’IMPORTAZIONE DI TROFEI DI CACCIA

CANADA, ANIMALISTI: VIETARE L’IMPORTAZIONE DI TROFEI DI CACCIA

69
CONDIVIDI
safari-elefante-722124.png

Negli ultimi dieci anni, i canadesi hanno importato legalmente oltre 2.600 trofei di caccia di animali elencati tra le specie in via di estinzione. E’ quanto riferisce il quotidiano “Toronto Star”. Tra le importazioni si trovano anche migliaia di pelli, crani, zampe, orecchie, zanne, corni e code di antilopi, zebre e altri animali provenienti da ogni arte del mondo. Ad inizio mese, il presidente statunitense Donald Trump ha fermato il tentativo di abrogare il divieto di importare trofei di caccia di elefanti dallo Zimbabwe e dallo Zambia, twittando che considera la caccia all’elefante uno “spettacolo orrendo” e che nessuno lo avrebbe convinto che la caccia agli animali e’ una buon cosa per la tutela della fauna. Il Canada, ricorda in quotidiano, non ha mai vietato tali importazioni. Trump ha subito forti pressioni ad agire per mantenere il divieto, dopo che sono state pubblicate foto dei suoi figli Eric e Donald Jr che, grandi appassionati di caccia grossa, esibiscono trofei di animali.

Commenti

commenti