SVIZZERA, RESPINTO DIVIETO DI IMPORTARE FOIE GRAS E UOVA IN BATTERIA

SVIZZERA, RESPINTO DIVIETO DI IMPORTARE FOIE GRAS E UOVA IN BATTERIA

62
CONDIVIDI
foiegrasl214.jpg

La Svizzera è stata la prima nazione al mondo a vietare l’allevamento in batteria delle galline, il foie gras, le cosce di rana, le pellicce e la carne di animali macellati ritualmente. L’importazione di questi prodotti è però consentita. Una mozione che chiedeva di vietarla respinta. Come riporta Tvsvizzera.it lo scorso giugno, la mozione del deputato socialista Matthias Aebischer era stata accolta dalla Camera del popolo (camera bassa). Mercoledì, è invece stata respinta – per 37 voti contro 4 – dalla Camera dei Cantoni (camera alta), la quale ha quindi seguito le raccomandazioni del governo. In Svizzera, la macellazione rituale è proibita già dal 1893. L’animale può essere sgozzato e dissanguato soltanto dopo essere stato stordito.

Commenti

commenti