CASERTA, AREA CANI IN UN PARCHEGGIO SEQUESTRATO ALLA CAMORRA

CASERTA, AREA CANI IN UN PARCHEGGIO SEQUESTRATO ALLA CAMORRA

70
CONDIVIDI
labradorretriever.jpg

In futuro sara’ attrezzato anche di un’area Dog service, ovvero una zona dove sara’ possibile lasciare i propri quattro zampe in compagnia di persone qualificate che si occuperanno di loro mentre si visitano i musei e la Reggia di Caserta. E’ una delle tante novita’ del parcheggio innovativo inaugurato in un bene confiscato a Caserta in via San Carlo, presente il sottosegretario alla Giustizia, Gennaro Migliore. Un parcheggio la cui storia risale a un decennio fa, quando partirono i lavori per la struttura; il cantiere fu poi posto sotto sequestro giudiziario nel 2014 per alcune inchieste, una delel quali disegnava una collusione del proprietario, Michele Sagliocchi, con il clan dei Casalesi, frazione di Michele Zagaria, nonche’ una a carico degli allora amministratori comunali per le concessioni. Poi anni di degrado e di abbandono. L’impegno pero’ del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e degli amministratori giudiziari, Domenico Posca e Pier Luca Bevilacqua, ha portato, grazie anche al finanziamento del Monte dei Paschi di Siena, a completare non solo il parcheggio interrato, ma anche a realizzare sopra una piazza, dando alla citta’ un luogo di parcheggio di cui e’ carente, ma anche un luogo di ritrovo.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti