NAPOLI, DEMOLITO RECINTO ABUSIVO PER I PITBULL

NAPOLI, DEMOLITO RECINTO ABUSIVO PER I PITBULL

70
CONDIVIDI
pitbull_bernnie.jpg

Una porzione di verde pubblico recintata abusivamente per creare un ricovero per due pitbull, cani che ormai sono uno status symbol in ambienti criminali. Accade a Napoli, dove sono intervenuti polizia municipale e carabinieri forestali nel rione Traiano, dove, tra via Tertulliano e via Romolo e Remo, era stato creato lo spazio attrezzato per due cani adulti di razza pitbull tenuti in condizioni igienico sanitarie non idonee, uno dei quali privo di microchip. Uno degli animali e’ risultato essere di un 34enne di via Romolo e Remo gia’ noto alle forze dell’ordine, l’altro di una 31enne incensurata di via Tertulliano. I due hanno consegnato i cani spontaneamente al personale veterinario per il loro trasferimento in una struttura piu’ idonea. L’area e’ stata presidiata fino al completamento di demolizione e smaltimento dei manufatti da macchine dell’amministrazione comunale.

Commenti

commenti