SALERNO, UCCISO DAL FRATELLO DURANTE LA CACCIA

SALERNO, UCCISO DAL FRATELLO DURANTE LA CACCIA

655
CONDIVIDI
caccia3.png

Sarebbe stato il fratello minore a uccidere, accidentalmente, il 34enne di Sala Consilina (Salerno), Pietro Pica, durante una battuta di caccia al cinghiale in località Sito Alto. Come riporta Salernotoday.it durante la perlustrazione gli avrebbe sparato per sbaglio, forse scambiandolo per un animale nascosto fra la vegetazione. Ora è indagato per omicidio colposo. La salma di Pica è stata condotta presso l’obitorio dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla dove ora si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro che, nelle prossime ore, valuterà se effettuare o meno l’autopsia oppure se basterà soltanto l’esame esterno. Su quanto accaduto, comunque, sono in corso le indagini dei carabinieri.

Commenti

commenti