VOBARNO (BS), SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA A BAGNOLO MELLA

VOBARNO (BS), SEQUESTRATA DISCARICA ABUSIVA A BAGNOLO MELLA

253
CONDIVIDI
Pollution concept. Garbage pile in trash dump or landfill.

I Carabinieri Forestali di Vobarno (Brescia) hanno sequestrato un terreno agricolo di circa 8.500 metri quadrati in Comune di Bagnolo Mella, sul quale era stata realizzata una discarica abusiva di reflui zootecnici. Due aziende agricole poco lontano avevano sversato grandi quantitativi di liquami utilizzando un sistema di tubazioni parzialmente occultato mediante interramento, formando una vera e propria palude maleodorante, con ruscellamento di liquami nelle adiacenze e conseguente percolazione di tali sostanze nel suolo.

I titolari delle aziende agricole sono stati denunciati per il reato di gestione di discarica non autorizzata, per cui rischiano l’arresto da sei mesi a due anni e l’ammenda da 2600 euro a 26 mila euro, nonche’ la confisca del terreno interessato, che dovranno provvedere a bonificare a loro spese.In una di queste aziende agricole, inoltre, i militari hanno trovato tre cavalli all’interno di una recinzione di piccole dimensioni in condizioni igieniche precarie. Gli animali sono stati trasferiti in altro luogo idoneo e il proprietario è stato denunciato per il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura, reato punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da mille a diecimila euro.

I militari della stazione carabinieri forestale di Vobarno hanno denunciato anche altri due agricoltori residenti nel Comune di Poncarale, sorpresi mentre effettuavano spargevano i liquami su terreno incolto non rispettando le regole e in presenza di condizioni meteorologiche avverse. Rischiano l’ammenda da euro millecinquecento a euro diecimila o l’arresto fino ad un anno.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti