ROMA, TROVATI 17 GATTINI SGOZZATI APPENA NATI

ROMA, TROVATI 17 GATTINI SGOZZATI APPENA NATI

799
CONDIVIDI
gatto spaventato.jpg

Erano nati da due giorni e sono stati uccisi in modo atroce. Come riporta IlMessaggero.it i cuccioli sono stati trovati in una scatola abbandonata sul marciapiede a Lavinio, frazione di Anzio (Roma), vicino Roma. Le piccole carcasse erano in parte nella scatola di cartone e in parte buttati sul marciapiede. Un uomo residente nella quartiere e una donna di Roma li hanno notati ed hanno dato immeditamente l’allarme alla polizia locale, che ha avvertito il servizio veterinario. E’ stato accertato che i gattini avevano la testa fracassata e tagli alla gola. Sono in corso indagini per capire se si tratta di riti con sacrifici di animali.

“Il Movimento Animalista provincia di Roma condanna ogni forma di maltrattamento ed uccisione di animali, reato previsto dall’art. 544 bis del Codice penale – dice Cristina Valeri, responsabile provinciale – in particolar modo ogni atto così efferato e violento verso esseri innocenti e completamente indifesi, come gattini di pochi giorni di vita. Ciò che emerge peraltro dalle parole del comandante della Polizia municipale di Anzio, Sergio Ierace, purtroppo è una lunga serie di segnalazioni su abusi e maltrattamenti nei confronti degli animali: come richiesto dal comandante stesso, anche noi invitiamo i cittadini perché ci segnalino e segnalino alle Autorità competenti ogni caso di maltrattamento e uccisione di animali. Apprezziamo – prosegue Valeri – le parole del Comandante Ierace dalle quali traspare l’assoluta volontà di fare chiarezza e di risalire al più presto agli autori di questo atto di inaudita violenza”.

Sulla stessa linea, Daniele D’Annibale, coordinatore del Movimento Animalista per il Lazio che dichiara: “Merita vero apprezzamento l’impegno della polizia municipale. Questi gesti violenti devono essere puniti in modo esemplare, chi li compie è persona disturbata e pericolosa che va subito fermata.  I cittadini – continua D’Annibale – non esitino a contattare le forze dell’ordine”.

La responsabile di Roma Cristina Valeri ha presentato una denuncia-querela alla procura della Repubblica e al comando dei vigili di Anzio.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti