ROMA, DOPO PECORE TOSAERBA ARRIVANO LE API ANTI-SMOG

ROMA, DOPO PECORE TOSAERBA ARRIVANO LE API ANTI-SMOG

248
CONDIVIDI
ape.jpg

Una rete di alveari dislocata in punti strategici di Roma per monitorare la qualita’ dell’aria. Ad illustrare la nuova iniziativa del Campidoglio e’ stato Edgar Meyer in rappresentanza dell’assessorato all’Ambiente presso la sede dei Carabinieri forestali di Roma insieme alla Federazione Apicoltori Italiani. Questo il piano: coordinare un sistema di piccoli allevamenti di api gia’ esistenti presenti in citta’ tra cui quello della Fai a Palazzo della Valle, con l’aggiunta di 3 arnie posizionate nella sede dei carabinieri forestali. Analizzando la qualita’ del miele, del polline e la salute delle stesse api si punta a misurare il livello di smog. Il progetto si chiama ‘Apincitta” e secondo Meyer “sara’ utile alla citta’ dal punto di vista ambientale. Poi ci interessa la sensibilizzazione e l’educazione dei cittadini alla biodiversita’ urbana”

Commenti

commenti