PALERMO, SOVRAFFOLLAMENTO IN CANILE. LAV TRASFERISCE 44 CANI

PALERMO, SOVRAFFOLLAMENTO IN CANILE. LAV TRASFERISCE 44 CANI

422
CONDIVIDI

Si sta riducendo il sovraffollamento degli spazi dell’ex mattatoio a Palermo, temporaneamente usati come canile comunale, a causa dell’incremento di abbandoni nel periodo estivo da parte dei padroni. La Lav, infatti, sta trasferendo 44 animali in una struttura di propria fiducia per poter essere adottati. I primi 7 cani sono stati prelevati ieri. Intanto proseguono i lavori di ristrutturazione del canile di via Tiro a segno, con la realizzazione delle strutture a servizio delle future attività medico-veterinarie. “Grazie alla collaborazione della Lav – dice il vice sindaco di Palermo, Sergio Marino – siamo attivi per poter garantire agli animali ospitati all’ex mattatoio una situazione vivibile con la creazione di un’area di sgambatura, una presenza riconosciuta e qualificata di bravissimi volontari, l’apporto in termini sanitari e di sterilizzazioni dei medici veterinari dell’Asp e il supporto dei medici veterinari volontari dell’Ordine dei veterinari di Palermo”. “Purtroppo la triste abitudine, ma sarebbe meglio definirlo un vero vizio, di tanti palermitani di abbandonare i propri animali nel periodo estivo – prosegue – ha determinato un momento di sovraffollamento della nostra struttura, ma confidiamo ora nella buona volontà dei tanti che hanno a cuore la salute e il benessere degli animali”. Da parte del sindaco Leoluca Orlando arriva un invito “a tutti gli amanti degli animali e a coloro che possono offrire spazi e cure adeguate, a contattare la Lav per poter prendere in adozione un cane, permettendo sia a lui sia ai suoi compagni di avere una vita migliore”.

(Foto di repertorio)

Commenti

commenti