“PET THERAPY NEI LEA”, LA PROPOSTA DEL MINISTRO ALLA SALUTE

“PET THERAPY NEI LEA”, LA PROPOSTA DEL MINISTRO ALLA SALUTE

49
CONDIVIDI
Veterinarian.

“È mia intenzione chiedere al ministro della Salute Giulia Grillo di avviare il percorso per inserire la pet therapy nei Livelli essenziali di assistenza. In questo modo le terapie con gli animali diventeranno a carico del Servizio sanitario nazionale. Sottoporro’ questa proposta alla Commissione Salute della Conferenza delle Regioni nel corso delle prossime sedute”. Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanita’ e coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, Antonio Saitta, intervenendo al convegno biennale sugli interventi assistiti con animali organizzato dal Dipartimento di Scienze veterinarie dell’Universita’ di Torino. “Non e’ solo la grande passione degli operatori sanitari che curano i bambini e in generale tutti i pazienti a giustificare questa richiesta- aggiunge Saitta in un comunicato- ma e’ in particolare l’esito positivo, supportato da dati scientifici, fatto riscontrare da queste terapie. Mi impegnero’ dunque per l’inserimento della pet therapy nei Lea”.

Commenti

commenti