VATICANO, ANGELO VAIRA E IL SUO CANE IN UDIENZA DAL PAPA

VATICANO, ANGELO VAIRA E IL SUO CANE IN UDIENZA DAL PAPA

60
CONDIVIDI

Il noto ‘dog coach’ Angelo Varia festeggia i suoi primi 20 anni di carriera, incontrando il Papa. L’appuntamento è per questa mattina al culmine di una camminata simbolica che, partita da Assisi il 2 ottobre, lo ha portato in udienza dal pontefice per chiedere al mondo cattolico maggiore rispetto per tutti gli animali. Con Angelo Vaira ci sono amici e collaboratori, ma soprattutto la sua compagna, Rosita Celentano e padre Guidalberto Bormolini, autore del libro ‘I Santi e gli animali. L’Eden ritrovato’. Non manca nemmeno Jean-Pierre, il cane di Vaira: la mascotte a 4 zampe (e carrellino) sarà introdotta nelle stanze del Papa e presentato come membro della delegazione. Finalità della camminata è rinvigorire l’amore per gli animali, in senso cristiano e francescano, e portare questo amore da San Francesco a Papa Francesco, considerata la grande sensibilità del Santo Padre sui temi della natura, dell’ecologia e del mondo animale. “Nessuna vera pace sarà mai possibile fino a quando dai nostri piani per realizzarla escluderemo la questione animale” afferma Vaira. Questa prima edizione della camminata ‘Da Francesco a Francesco’ segna il primo esperimento di un gesto simbolico che Angelo Vaira vorrebbe diventasse un appuntamento fisso, con sempre maggiore organizzazione e sempre più partecipanti, per fare riemergere di anno in anno – a ridosso del 4 ottobre, giorno di San Francesco – quella cristianità che vede nel creato, e quindi anche negli animali, un’opera e una volontà divina unica, fatta di una straordinaria varietà di specie, tutte ugualmente detentrici degli stessi diritti alla vita e alla felicità.

(Vaira, foto da Facebook)

Commenti

commenti